Kyma Mobilità Amat: nuovo parco mezzi

Arrivano i 24 mezzi proposti dal Comune di Taranto per dare una svolta green alla mobilità della città. Ecco come funzioneranno

0
149
amat
Riconoscimento editoriale: Pagina Facebook Ecosistema Taranto

TARANTO – Nella mattinata del 31 luglio, il Comune di Taranto ha approvato i mezzi ecologici per la partecipata Kyma Mobilità Amat.

Infatti, l’Amat Taranto aveva acquistato dei nuovi bus ibridi in sostituzione di quelli in servizio da oltre 20 anni. Per questo, nella riunione del 31 luglio il presidente Giorgia Gira, accompagnata dai tecnici dell’azienda vincitrice dell’appalto per la fornitura, ha spiegato agli assessori di riferimento e al sindaco Rinaldo Melucci i tempi di consegna dei 24 mezzi pubblici e le loro caratteristiche a livello tecnico.

In particolare, alla riunione erano presenti l’assessore all’Urbanistica Occhinegro e l’assessore alle partecipate Castronovi. I mezzi si sono acquistati grazie a un finanziamento di 8 milioni di euro che il Comune di Taranto ha ottenuto partecipando al bando della Regione Puglia Smart Go City, ma si tratta solo della prima parte della riconversione che il comune vuole portare nei mezzi pubblici della città.

Infatti, l’obiettivo è completare l’intero parco mezzi mettendo quindi a disposizione dei cittadini dei mezzi a motore ibrido o solo elettrico. Infatti, sta per arrivare dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti un ulteriore finanziamento di 20 milioni di euro. Questo servirà per acquistare altri 60 mezzi.

A questi si aggiungono i 150 milioni di euro per la linea BRT, che costituirà la metropolitana di superficie della città e che sarà completamente elettrica. Soddisfazione quindi è stata espressa dal sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e dalla presidente della Kyma mobilità a Giorgia Gira.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui