Trasporto disabili: è sconto tra sindacati e Asl, il punto

Sul trasporto disabili è scontro politico tra sindacati e Asl: ecco cosa è successo durante le audizioni in III Commissione regionale.

trasporto disabili

TARANTO – Tensione e scontro politico tra sindacati e Asl sul tema del trasporto disabili. Durante le audizioni in III commissione regionale presieduta da Mauro Vizzino, infatti, è stato centrale il tema del servizio di trasporto disabili nella Asl di Taranto affidato alla Tundo Spa, che per i sindacati è totalmente inadempiente.

Servizio trasporto disabili: le proteste dei sindacati

Le rappresentanze sindacali hanno denunciato al Tundo Vincenzo Spa di “gravi e intollerabili inadempienze contrattuali” rivolte nei confronti dei lavoratori e della Asl tarantina. Tra le mancanze espresse dalla Tundo la non retribuzione della mensilità di dicembre e la corresponsione della tredicesima mensilità. I sindacati hanno accusato la Asl di Taranto di non essersi fatta carico delle criticità evidenziate, né tantomeno di aver avviato le procedure normative per l’intervento sostitutivo, mansione che deve svolgere proprio la Stazione appaltante.

La risposta di Stefano Rossi (Asl Taranto)

A sua volta la Asl di Taranto, per voce del suo direttore generale Stefano Rossi, ha girato la questione alle inadempienze dei Comuni. Infatti il servizio viene pagato per il 40% dalle Asl, ma per il restante 60% dai Comuni, inadempimenti nei pagamenti. Rossi ha rassicurato i presenti affermando che i Comuni verseranno a beve i soldi alle Asl che dunque potranno operare per una liquidazione complessiva del servizio. Qualora la Tundo Spa dovesse ancora risultare ancora una volta inadempiente, la revoca dell’appalto potrebbe risultare immediata.