Calati gli incidenti stradali in Puglia, ma numeri inferiori rispetto al Paese

Sono calati gli incidenti stradali in Puglia nel 2020, anche a causa delle misure di contenimento per la pandemia. I numeri sono più bassi rispetto alla media nazionale.

incidenti stradali in puglia

L’introduzione e l’adozione delle misure di contenimento a causa della pandemia, hanno determinato un calo di incidenti stradali in tutto il Paese, e dunque anche gli incidenti stradali in Puglia, regione nella quale però i numeri sono meno positivi rispetto alla media nazionale, lo rivela l’Istat. Nel confronto tra i sinistri avvenuti nel 2020 e quelli del 2019, infatti, i numeri (positivi) della media nazionale sono piuttosto superiori a quelli regionali. Nell’anno della pandemia, ci sono stati 7.265 incidenti stradali in Puglia: questi hanno causato 160 vittime e 11.407 feriti.

Incidenti stradali in Puglia: tutti i numeri nell’ultimo report Istat

Nel 2020 i numeri sono in calo rispetto al 2019 sotto tutti i parametri, sia per quanto riguarda il numero degli incidenti (-24%), sia per quanto riguarda il numero delle vittime e dei feriti (rispettivamente -22,7% e -29,4%). Se però raffrontiamo questi numeri alla media nazionale, viene fuori che quest’ultima è più positiva: -31,3% (incidenti), -24,5% (vittime) e -34% (feriti).

La maggior parte degli incidenti avvenuti in Puglia nel 2020 si è verificata sulle strade urbane (69,7%), causando 43 vittime (26,9%) e 7.536 feriti (66%). Si è ridotto considerevolmente il numero degli incidenti sulle autostrade (-32,5%) per ovvie ragioni, però è proprio qui che avvengono gli incidenti più gravi che causano il più alto tasso di mortalità (7,7), principalmente a causa dell’alta velocità.

A provocare gli incidenti sono in maggior parte comportamenti scorretti e violazioni del codice della strada. Tra queste il mancato rispetto della precedenza (51,7%), l’alta velocità (18,7%) e la guida distratta (17%).

Sempre analizzando il rapporto Istat, però, nel decennio 2001-2010, i decessi causati da incidenti stradali hanno segnato un calo del 36,8% nella Regione, mentre tra il 2010 e il 2020 l’indice di mortalità è leggermente sceso (dal 2,3% al 2,2%). Positivo il calo dei pedoni rimaste vittime di incidenti (7,5%, -1,4%) rispetto alla media nazionale (17,1%, +2%).