I controlli della Polizia Locale su chi è alla guida con lo smartphone

Intensificati i controlli degli agenti della Polizia Locale, con focus sugli autisti alla guida con lo smartphone: circa 40 sanzioni in pochi giorni.

Massafra, dormivano in 9 in una stanza

TARANTO – Gli agenti della Polizia Locale di Taranto hanno intensificato i controlli focalizzandosi prevalentemente su chi usa lo smartphone alla guida, una consuetudine molto pericolosa ma che purtroppo si vede ancora molto spesso sulle strade. I maggiori controlli vogliono sollecitare l’attenzione degli automobilisti a guardare la strada e non il telefono, assicurando così un comportamento regolare, ma soprattutto evitando una violazione che determina multe e sanzioni. Infatti, in pochi giorni, sono state comminate circa 40 multe.

Più controlli e multe per chi usa lo smartphone mentre guida

Ricordiamo infatti che l’utilizzo dello smartphone mentre si guida è consentito solo con l’auricolare o in modalità vivavoce. Purtroppo spesso e volentieri si vedono automobilisti che guidano con lo smartphone all’orecchio o, peggio, con gli occhi incollati sullo schermo del dispositivo invece che sulla strada. I multati hanno ricevuto, oltre all’ammenda pecuniaria, anche una decurtazione dei punti dalla patente, documento che potrebbe essere perfino sospeso in caso di recidiva entro due anni.

Gianni Cataldino, assessore alla Polizia Locale del Comune di Taranto ricorda che usare lo smartphone mentre si guida “costituisce un pericolo per sé e per gli altri e per questo motivo, come amministrazione Melucci, vogliamo che questo tipo di controlli siano sempre più serrati”.