Taranto: operatori ecologici potranno multare le auto dinanzi ai cassonetti

Un incontro con Kyma Ambiente, la Polizia Locale di Taranto e i dirigenti della società ha valutato la possibilità di far fare la multe agli operatori per la pulizia cittadina.

Taranto: operatori ecologici potranno multare le auto dinanzi ai cassonetti

TARANTO – La riunione che si è tenuta negli uffici di Kyma Ambiente alla presenza di Giampiero Mancarelli e dei dirigenti della società, insieme anche al comandante della Polizia Locale Matichecchia e responsabili dei Vigili Ecologici.

Al centro dell’incontro la possibilità di rendere gli operatori ecologici in grado di multare le auto che vengono parcheggiate dinanzi ai cassonetti della differenziata.

Questo rappresenta un’opportunità per Kyma Ambiente per riuscire a controllare al meglio la differenziata anche in Città Vecchia e nel Borgo. Nello specifico, gli operatori saranno in grado di multare le auto che impediscono la corretta raccolta dei rifiuti e che intralciano le operazioni di pulizia.

La discussione, si è concentrata su eventuali azioni repressive, da porre in campo al fine di contrastare al meglio l’abbandono dei rifiuti di materiali e lasciti ingombranti. Un fenomeno che dev’essere fermato.

Si spera dunque, grazie al DL Semplificazioni di lavorare insieme alla Polizia Municipale di Taranto dando anche al personale per la raccolta dei rifiuti la possibilità di multare le auto.