Home Notizie Viabilità Trasporti e viabilità Taranto: incontro tra Vianello e Maurodinoia

Trasporti e viabilità Taranto: incontro tra Vianello e Maurodinoia

Incontro tra Giovanni Vianello, deputato M5S, e l’assessore della Regione ai Trasporti e alla Mobilità Anita Maurodinoia sugli interventi sulla viabilità tarantina.

Riconoscimento editoriale: FabioMitidieri / Shutterstock.com

TARANTO – Il deputato tarantino esponente del Movimento 5 Stelle Giovanni Vianello, componente della commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici alla Camera, ha incontrato l’assessore della Regione Puglia ai Trasporti e alla Mobilità sostenibile Anita Maurodinoia. Oggetto del confronto la viabilità tarantina, in particolare relativa ad alcune strade del territorio tarantino, nonché ai collegamenti ferroviari. “Sottolineo che il motivo per cui ho organizzato questo incontro proprio adesso è perché il Piano Regionale dei Trasporti è in fase di aggiornamento”. Spuntano dunque le richieste di adeguamento dei contratti di programma con Anas e RFI, per “liberare la provincia di Taranto dall’isolamento storico in cui versa”.

Viabilità e ferrovie Taranto: le richieste di Vianello all’assessore Maurodinoia

Un punto sul quale Vianelli ha insistito e persevera da tempo è “il tratto della SS7, da Taranto a Massafra”. Il deputato pentastellato ricorda che “nella vecchia programmazione era previsto – già finanziato – un nuovo percorso di aggiramento del centro abitato di Massafra con due carreggiate per senso di marcia. Nel passato Contratto di Programma con Anas la Regione ne ha chiesto lo stralcio per favorire altre opere”. Oltre al raddoppio della carreggiata della SS 100, dunque, anche la realizzazione della SS 7 Taranto-Massafra rientra nel novero dei progetti evidenzianti, in quanto “permetterebbe non solo di aumentare la sicurezza stradale, ma anche di ridurre il percorso ideale tra Bari e Taranto di ben 22 km rispetto a quanto previsto nel vecchio Piano Regionale dei Trasporti”.

Un altro elemento su cui Vianello si è soffermato è il “raddoppio totale di binario che ormai è stato completato tra Taranto e Bari”, con l’obiettivo di “velocizzare in maniera ulteriore la tratta, con soluzioni tecniche che consentirebbero di sfruttare la massima velocità possibile oggi secondo la normativa attuale”. Da velocizzare anche la “tratta ferroviaria tra Taranto e Brindisi, che permetterebbe di raggiungere la città di Brindisi e l’aeroporto del Salento molto più rapidamente tramite la bretella di prossima realizzazione”.

Exit mobile version