55enne di Brindisi accusato di lesioni pluriaggravate, violenza e resistenza a pubblico ufficiale

I poliziotti intervenuti hanno trovato una scena da film.

0
126

BRINDISI – E’ stato accusato l’uomo che armato di coltello e con un atteggiamento altamente minaccioso, è stato bloccato con un taiser per evitare il peggio.

Su di lui pendono le accuse di lesioni pluriaggravate, violenza e resistenza a pubblico ufficiale aggravate.

L’uomo che il 31 maggio aveva minacciato di suicidarsi se la moglie non fosse tornata con lui, nella serata di oggi, armato di un coltellaccio ha ferito la moglie e ha minacciato la madre e anche i vicini, poi quando sono intervenute le Forze dell’Ordine, ha inveito contro di loro.
Non riuscendo a dissuaderlo, gli agenti sono stati costretti ad usare il taiser, dopo di che, l’uomo si è consegnato agli agenti.

I poliziotti hanno potuto così fare irruzione in casa dove hanno trovato sul pavimento la madre, con il femore rotto e la moglie con diverse ferite sul corpo, inferte sicuramente dal marito che aveva utilizzato il coltello.

L’uomo è stato trasportato dal 118 al reparto psichiatrico del Perrino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui