BARI – Sono state presentate solo in Puglia, lo scorso mese di marzo, oltre 70.000 domande per accedere alla misura nazionale riguardante il Reddito di Cittadinanza. Questa cifra corrisponde all’8,9% del totale nazionale.

Solo a Bari sono state presentate oltre 20mila richieste.

Lo ha reso noto l’assessorato regionale al Welfare che per la maggior parte si tratta di donne, per il 60%; il 22,6% sono le domande presentate dai soggetti di età compresa fra i 25 e i 40 anni; invece oltre il 61,25% si tratta di ultra 40enni.

La maggioranza dei cittadini, con più anni di disoccupazione sono coloro che hanno oltre i 40 e 50 anni e che quindi hanno maggiori possibilità di beneficiare del Reddito di Cittadinanza.

Determinato chi non rientrerà nel diritto, l’assessorato al Welfare definirà il nuovo Reddito di Dignità, che permetterà di soddisfare tutti.