CASTELLANA GROTTE – Si prevede la collaborazione tra il colosso Usa “Mayo Clinic” e l’Irccs Saverio de Bellis, per ottenere il materiale occorrente alla realizzazione di alcuni “modelli sperimentali preclinici”, utili per procedere a nuove terapie oncologiche ed individuare i marcatori che servono a monitorarne l’efficacia.

Proprio alcuni giorni fa, Mayo Clinic ha approvato un progetto di ricerca riguardante nuove terapie farmacologiche per combattere i colangiocarcinomi, i tumori epato-biliari più letali, per i quali non esiste ancora una terapia medica efficace.

Il progetto è stato presentato da Gianluigi Giannelli, direttore scientifico del De Bellis; Il colosso americano ha sottoscritto un accordo di collaborazione scientifica con il Centro medico di Castellana Grotte.

La Mayo Clinic statunitense è un’organizzazione che comprende 70 ospedali di ricerca e rappresenta un punto di riferimento mondiale nel settore.

Gianluigi Giannelli sostiene, che trovare la terapia giusta contro questo tipo di tumore, è necessario, considerando che anche asportandolo chirurgicamente, il paziente non si può ritenere salvo, dal momento che nella maggior parte dei casi si ripresenta.

L’accordo instaurato tra la Mayo Clinic e l’Irccs di Castellana Grotte rappresenta un importante traguardo per la Puglia. Accende le speranze negli ammalati oncologici e nei medici che ogni giorno s’impegnano al massimo per trovare una cura ed alleviare la sofferenza dei loro pazienti.

L’accordo è il risultato di uno studio svolto in questo campo da circa 20 anni e proprio per questo motivo, Gianluigi Giannelli sarà l’unico italiano fra i tre premiati a ricevere l’Award dell’European Society of Clinical Investigation per l’articolo scientifico più letto sui tumori epato-biliari.