Arrivano a Brindisi le navi a emissioni zero

Le navi a emissioni zero non inquinano e trasportano verso il Nord e la Sicilia 500 tir

Arrivano a Brindisi le navi a emissioni zero

Approdano a Brindisi le navi a emissioni zero, si tratta della Eco-Catania e della Eco-Livorno e fanno parte del gruppo Grimaldi. Le navi sono le più grandi ed ecosostenibili al mondo e viaggeranno lungo la tratta Brindisi – Ravenna – Catania. Queste due navi non inquinano e trasportano verso il Nord e la Sicilia 500 tir.Il loro funzionamento durante la navigazione è a carburante fossile, e si ricaricano le batterie per l’energia elettriche proprio in quel momento. Le due navi sostituiranno i due vecchi traghetti che viaggiavano a combustibile e che imbarcavano la metà dei tir, appunto 250.

Due navi a emissioni zero approdano a Brindisi

La presentazione delle due navi a emissioni zero è stata fatta al porto di Brindisi il 1 novembre. Subito dopo l’inaugurazione la Eco Catania subito ha mollato gli ormeggio dalla banchina di Punta delle Terrare e fatto il suo primo viaggio. La banchina è quella situata nell’area dell’approdo traghetti nel porto di Brindisi, la sola disponibile al momento per far ormeggiare una nave di questa stazza. Prossimamente verranno realizzati dei pontili a briccole per accogliere altre navi di questo tipo. Nel corso della fermata in banchina le navi sono in grado di fornire l’energia per svolgere le attività di bordo con quella immagazzinata da mega batterie al litio della potenza di 5MWh.

Aumenteranno i volumi di traffico

Le due navi sono larghe 34 metri, pesano 64.000 tonnellate e sono lunghe 238 metri. Il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale Ugo Patroni Griffi ha detto che oltre ad avere un impatto di emissioni sul territorio pari a zero, la capacità di trasporto dei rotabili dal porto di Brindisi aumenterà in modo esponenziale. Questo vuol dire che aumenteranno in modo spettacolare i volumi di traffico, e ci saranno importanti ricadute su tutta l’economia del territorio. Il presidente ha aggiunto che si tratta di un atto concreto verso la transizione energetica.