Bari, isolato al Policlinico il primo virus influenzale su un bimbo di 4 anni

Il bambino su cui è stato accertato il primo virus influenzale ha febbre e difficoltà respiratorie

virus influenzale 2021

Nel laboratorio di Epidemiologia molecolare del Policlinico di Bari è stato isolato il primo virus influenzale della stagione 2021-2022 nella regione Puglia. La responsabile del laboratorio, la professoressa Maria Chironna, ha detto che è tornata quindi l’influenza stagionale, per cui è evidente che fra qualche settimana ci saranno altri casi che verranno accertati e identificati. Il virus accertato in Puglia è nello specifico il virus influenzale di tipo A, sottotipo H3N2. Ad accusare i sintomi del virus è stato un bambino di 4 anni, al momento ricoverato al Giovanni XXIII con difficoltà respiratorie e febbre.

Il primo virus influenzale isolato è quello di tipo A

La professoressa Chironna ha sottolineato che questo primo virus influenzale stagionale isolato al Policlinico di Bari è stato il primo caso individuato al momento nel Sud Italia. Il bambino,che è stato ricoverato presso l’unità operativa di Pediatria del Giovanni XXIII di Bari, quando è stato visitato aveva febbre e problemi di respirazione. La professoressa Maria Chironna, responsabile del laboratorio Epidemiologia Molecolare e Sanità Pubblica del Policlinico di Bari, ha specificato che i sintomi dell’influenza possono confondersi a volte con quelli del Covid19, infatti sono molto simili. Il bambino accusa, oltre alla febbre e ai problemi di respiro, anche stanchezza, mal di testa e mal di gola.

E’ importante fare il vaccino antinfluenzale

Per evitare che possano esserci sviluppi gravi la dottoressa Chironna ha sottolineato che è importante vaccinarsi, in modo particolare è importante far vaccinare i bambini. Ha anche aggiunto che i sintomi quando insorgono non è detto che si tratti di covid e occorre un controllo per accertare se è influenza o altro. Oltre al vaccino intramuscolare, è disponibile da quest’anno anche il vaccino per via intranasale, uno spray che i pediatri già usano e che è indolore per i bambini. La dottoressa ha anche raccomandato a tutti di osservare le regole di igiene per prevenire il contagio da covid, quindi bisogna mettere la mascherina, lavare spesso le mani e starnutire dentro col gomito davanti.