A Barletta sta per nascere Fiber to home fino a 1 gibabit al secondo

Dal mese di ottobre avranno inizio i lavori che permetteranno alla città di essere al passo con le altre città europee.

0
182
Sta per nascere a Barletta Fiber to home
Riconoscimento editoriale: Visor69 / Pixabay.com

BARLETTA – Dopo l’estate, avranno inizio in città i lavori per avere una connessione internet più veloce.  Con un progetto tra il comune di Barletta e la società Open Fiber, si avranno delle connessioni ultraveloci e stabili, con una capacità di connessione dati fino a 1 gigabit al secondo.

Ciò sarà possibile grazie ad un investimento di 8.500.000 euro che permetterà alla società Oper Fiber di realizzare un’infrastruttura, i cui lavori avranno inizio a partire dal mese di ottobre prossimo e che si prevede dureranno 18 mesi.

Questa sarà una fra le 271 infrastrutture realizzate in tutta Italia, e che vuole portare la fibra ottica con la tecnologia FttH, Fiber to the Home, cioè direttamente a casa.

Giusi Barbarito, la responsabile dei lavori in città tiene a precisare che Open Fiber è un operatore wholesale only, che non si rivolge al cliente finale, bensì è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, permettendo così l’accesso a tutti gli operatori di telecomunicazioni e Internet sul mercato. In questo modo, poi saranno i cittadini e le imprese a decidere quale operatore scegliere in base alle proprie esigenze.

La rete a banda ultra larga in fibra ottica, che sarà lunga 200 km, interesserà il centro urbano, beneficiandone così 27mila unità immobiliari.

Oltre a beneficiarne le abitazioni, a Barletta la fibra sarà presente nelle scuole e negli ospedali, nei parchi e negli uffici comunali; insomma davvero un bel vantaggio.

Sarà l’ex pretura di Barletta di via Zanardelli, il punto di raccordo e sarà anche candidato a divenire Polo della Legalità e rappresenterà un supporto alla info-telematica al servizio della Polizia Municipale e della Protezione Civile.

Insomma, tanti vantaggi a Barletta con la Fibra ultra veloce e Ugo Falgarini, regional manager di Open Fiber, afferma che dal punto di vista della digitalizzazione crescerà tutta la Puglia, dal momento che ne beneficeranno la maggior parte delle città.

Usufruendo di fondi messi a disposizione, sarà possibile la realizzazione di una struttura innovativa, all’avanguardia, mai realizzata.

Il Vice sindaco Marcello Lanotte parla di “autostrada digitale nel cuore della città”, che permetterà alla città di Barletta di divenire una smart city, al passo con le altre città europee.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui