Carenza di medici pediatri nei reparti di neonatologia degli ospedali tarantini

Occorre risolvere l'emergenza al più presto.

0
191

TARANTO – Il Reparto di neonatologia e terapia intensiva dell’Ospedale SS. Annunziata è un centro molto rinomato, ma negli ultimi anni si è registrato un calo di medici pediatri.

Non è un problema da sottovalutare, anche perché la situazione è ancora più critica dal momento che si registrano analoghe problematiche anche negli ospedali di Castellaneta e Martina Franca.

Lo conferma il dirigente dottor Oronzo Forleo, del SS Annunziata, sottolineando che si è passati da 17 a 7 unità e in base alle esigenze, ne occorrerebbero almeno il doppio.

Sette medici pediatri in un ospedale della portata del SS. Annunziata di Taranto sono davvero pochi. Anche se recentemente sono stati fatti due concorsi il problema non è stato risolto. Occorre perciò trovare una soluzione rapida.

Per una donna che deve partorire diventa complicato allontanarsi dalla propria città e un  bambino quando deve nascere, può decidere di farlo anche all’improvviso.

La parlamentare pentastellata onorevole Rosalba De Giorgi, in questi giorni ha visitato il reparto pediatrico dell’ospedale di Taranto e ha affrontato il problema con il dottor Forleo.

Ha notato come i medici che prestano servizio siano costretti alle turnazioni, a causa della carenza di personale e questo non è agevole poiché potrebbe comportare delle conseguenze.

Considerata impellente la soluzione di questa emergenza, ritiene di formulare in tempo brevissimi un‘interrogazione al Ministro della Salute, onorevole Giulia Grillo.

De Giorgi ritiene che la carenza di medici pediatri si possa superare attraverso un percorso formativo da svolgere nello stesso ospedale in cui si esercita. A questa sua proposta, gli addetti ai lavori hanno sostenuto che potrebbe trattarsi di un’ottima soluzione con la quale ne beneficerebbe anche l’utenza.