BARI -E’ il bottino di un assalto a un tir, quello che è stato rinvenuto nel patio di una villa abbandonata. Si tratta di centinaia di scatole di farmaci per la chemioterapia del valore di 830 mila euro.

E’ stato il proprietario dell’immobile in disuso che si trova a Santo Spirito alla periferia a nord di Bari, a fare la segnalazione alla Polizia che ha accertato che il furto di queste centinaia di scatole contenenti farmaci per la chemioterapia, oramai inutilizzabili, risale al maggio del 2018.

Un autotrasportatore, dipendente di una ditta farmaceutica con sede in provincia di Bari, mentre percorreva la statale 16 in direzione Foggia, all’altezza dello svincolo per Trinitapoli, a bordo del suo articolato, era stato bloccato da alcuni rapinatori armati che viaggiavano a bordo di un’Audi A6.

L’autotrasportatore venne sequestrato e i rapinatori si impossessarono del carico di farmaci.

Sul luogo del ritrovamento sono intervenuti anche gli agenti della Polizia scientifica per effettuare i rilievi. I rappresentanti della ditta farmaceutica hanno recuperato i farmaci che, purtroppo, dovranno essere smaltiti.