Vi è stata una grande partecipazione di pubblico al grande evento della Festa dei Musei che su tutto il territorio pugliese hanno visto l’adesione di molti museo con iniziative nuove e molto stimolanti.

Lo straordinario evento ha visto come argomento focale quello di raccontare il modo come il museo avvicina l’uomo di oggi al sapere della tradizione.

In questa occasione, i visitatori hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza nuova, quella di  visitare il museo nelle ore notturne e osservare reperti archeologici in 3d.

E’ stata molto suggestiva l’esperienza notturna della visita al museo, di sabato 18 maggio.

All’evento culturale, promosso dal MiBAC e che coincide con la Notte Europea dei Musei 2019, hanno aderito vari musei pugliesi.

Ecco le iniziative nei musei della Puglia.

A Bari, presso il Castello Svevo: Presentazione del volume “I diari del giovane Casavola 1914-1916” a cura di Antonella De Lucia; Intrattenimento musicale al pianoforte con la pianista Sabrina Rotondi; Concerto dedicato al maestro Ennio Morricone con Domenico Balducci al pianoforte e la guida all’ascolto di Nicola Santoro.

Ad Altamura, nel Museo Nazionale Archeologico: Incontro in collaborazione con l’Istituto Tecnico Nervi, dal titolo: “Tradizione e futuro: La comunicazione e le nuove tecnologie” – “Museums as cultural hubs – the future of tradition” per un nuovo modo di vedere il museo. Il Museo riceverà in dono una rappresentazione dello scheletro dell’Uomo di Lamalunga realizzato con tecniche tridimensionali.

Ad Egnatia, Brindisi, presso il Museo archeologico: percorso museale con metodi avanzati, come il video game corner “Tomba delle Melegrane”.

A Manfredonia, nel Museo Nazionale Archeologico: Incontro con il Presidente del Teatro Pubblico Pugliese Giuseppe D’Urso, per parlare di :”Arte della musica a servizio dell’arte – Il Parco Archeologico di Santa Maria Maggiore di Siponto quale scenario ideale”.

A Bitonto, nella Galleria nazionale della Puglia Devanna: Concerto della pianista Anna Elisa Lacetera.

A Gioia del Colle, presso il Museo archeologico nazionale e il Parco archeologico di Monte Sannace: Visite guidate dal tema: “Viaggio alla scoperta di Thuria” e “Tradizioni greche nelle ceramiche”; laboratorio teatrale/pedagogico “Capuleti-Montecchi/Zero a Zero-il Derby di Verona”; Visite guidate notturne.

A Ruvo di Puglia, il Museo Nazionale Jatta sarà aperto al pubblico con visite guidate sul “Simposio: una pratica aristocratica nella Peucezia di età classica”.

A Trani, presso il Castello: Viaggio alla conoscenza di Federico II e del suo castello tranese, a cura degli studenti del Liceo “F. De Sanctis; Reading dal titolo: “Federico II noi”, realizzato dai ragazzi che hanno partecipato al Progetto PON “Caro mito ti scrivo”;

Itinerario guidato a tema “Trani, il Castello svevo e il mare”, organizzato da Nova Apulia.

A Castel del Monte: visita guidata teatralizzata itinerante, per celebrare un grande imperatore svevo.

I musei pugliesi sono aperti tutto l’anno con iniziative culturali sempre molto interessanti.