Giornate Fai di Primavera, cosa visitare in Puglia il 26 ed il 27 marzo 2022

Giornate Fai di Primavera, uno degli eventi più importanti dedicati al patrimonio culturale del Paese.

giornate fai primavera

Quest’anno con le giornate Fai di Primavera si festeggia la trentesima edizione ed in quest’occasione tornano i soliti eventi del weekend di primavera. Dal 1993 ad oggi sono stati aperti al pubblico 14.000 luoghi d’arte in natura in tutta Italia. I visitatori potranno accedere sabato 26 e domenica 27 marzo per ammirare lo straordinario patrimonio pugliese.

Giornate Fai di Primavera, accesso a più di 700 luoghi

In occasione delle Giornate Fai di Primavera lavoreranno volontari del fai divisi in 700 luoghi solitamente non accessibili o comunque poco conosciuti. Si potranno visitare quindi i palazzi, le ville, le chiese, aree archeologiche, biblioteche, collezioni d’arte, castelli e musei con tanti itinerari volti a scoprire tutti gli angoli meno conosciuti del paesaggio e i loro tesori nascosti.

Le città che partecipano all’evento e ciò che è possibile visitare

Altamura rende possibile l’accesso alla Masseria Torre dei Cannoni, Conversano al centro storico, Cerignola alla Terra Vecchia, Foggia alla Basilica San Giovanni Battista, poi alla chiesa dell’Addolorata ed alla cattedrale. Si prosegue con Manfredonia ed il suo Museo Diocesano, San Severo con la Piazza del Carmine, Lucera con il Teatro Augusteo, Lecce con la chiesa di San Nicolò e San Cataldo. E poi immancabili le chiese di Santa Lucia e San Basilio a Gravina, il giardino Galderisi a Monopoli, Villa Lenti a Noci, la chiesa ed il monastero di San Pietro a Molfetta. Per partecipare è necessario prenotare soprattutto per accedere ad alcuni luoghi particolari delle grandi città. La prenotazione è aperta sul sito www.giornatefai.it, dove si può anche scegliere il giorno e l’orario tra i disponibili. Inoltre chi vorrà potrà versare il proprio contributo (di qualsiasi cifra) in favore del FAI. Le prenotazioni sono già aperte al pubblico a partire dal pomeriggio di giovedì 17 marzo 2022.