Indagati 30 dipendenti dell’ospedale Don Tonino Bello di Molfetta

Le Fiamme Gialle hanno svolto due anni di indagini che hanno coinvolto dirigenti medici, paramedici e impiegati amm.vi.

0
148

MOLFETTA – Un ennesimo caso di furbetti del cartellino che sono stati scoperti dopo accurate indagini svolte dalla Guardia di Finanza, che hanno condotto all’arresto di 12 persone, tra personale medico e paramedico.

I reati contestati sono truffa aggravata, falsità ideologica, abuso d’ufficio e peculato.
Dalle indagini delle Fiamme Gialle è stato accertato un sistema di fraudolenta solidarietà per timbrare il cartellino, al fine di potersi allontanare dal lavoro durante le ore di servizio.

In tutto sono stati denunciati: 
Cinque medici, una caposala, un’ infermiera professionale, diciassette impiegati amministrativi, cinque impiegati tecnici manutentori e uno esterno alla Asl.

Se i fatti contestati dalla procura di Trani dovessero essere confermati, la Asl di Bari licenzierà i lavoratori coinvolti nella vicenda.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui