BRINDISI – Il clima pugliese sta divenendo ideale per la nidificazione delle piccole tartarughe marine del genere caretta caretta.

Si sono ambientati bene, tanto che stanno avvenendo spesso le nidificazioni.
L’ultima scoperta è avvenuta proprio in questi giorni, una a Gallipoli e l’altra a Pescoluse.

Dopo il ritrovamento, è intervenuta la Capitaneria di porto che ha messo in sicurezza l’area e ha notificato la notizia a Wwf Puglia e Legambiente Lecce.

Ora, i due centri di tutela, il consorzio di Torre Guaceto di Brindisi e quello del Museo di storie naturali di Calimera a Lecce, provvederanno al monitoraggio.

Nicolò Carnimeo, vicepresidente del consorzio e presidente del Wwf Puglia, afferma che la Puglia sta divenendo l’ambiente ideale per la nidificazione delle Caretta Caretta. Lieto della notizia, anche il presidente del consorzio, Corrado Tarantino.

Fra 40 giorni, al massimo 60, i nuovi piccoli verranno alla luce.