Nuovi bandi, la Coldiretti punta sui giovani nei campi

Nuovi bandi, si dà il via alla nuova ondata che punta ad inserire i giovani nel mondo del lavoro, in modo particolare nel settore dell'agricoltura con il Piano di Sviluppo Rurale.

bandi

L’apertura del piano in Puglia è prevista per il primo trimestre del 2022 che sembrerebbe essere un anno ricco di novità a 360°, un anno promettente. Coldiretti Puglia spera che i nuovi bandi possano avere grande efficacia, che possano aiutare i giovani a recuperare il tempo perso e a programmare il futuro che in questi ultimi anni è stato negato un pò a tutti.

Nuovi bandi per il ricambio generazionale

Nuovi bandi per i giovani che vorrebbero dare il via a delle imprese in agricoltura e che subiscono da tempo “molestie” a causa della lunga burocrazia che frena le loro intenzioni e volontà. Eppure la Puglia come molte altre regioni italiane avrebbe tanto bisogno di forze nuove per ricominciare a crescere. Questo è quanto è stato affermato dalla leader dei giovani, Benedetta Liberace. La misura 6.1 vuole fare il possibile per favorire il ricambio generazionale, per occupare ed usare le aree rurali abbandonate che potrebbero invece dare tantissimo. L’aiuto per il sostegno delle start-up potrebbe arrivare fino ad un massimo di 70.000 euro.

4mila giovani hanno presentato progetti successivamente respinti

Nel corso degli ultimi anni oltre 4mila giovani hanno presentato importanti progetti che sono stati però respinti. Sono stati circa 5mila giovani under 40 a presentare domanda per l’insediamento in agricoltura; 4 richieste su 5 non sono state accolte per errori di programmazione e burocrazia che non hanno consentito l’assegnazione di risorse sufficienti. I giovani in questo modo hanno perso un’opportunità di crescita importante e ad averla persa è stata anche la Puglia, che oltretutto occupa il secondo posto della classifica nazionale per numero di imprese agricole di giovani under 35. Il successo è assicurato, adesso si apre una nuova fase.