Home Puglia Obbligo vaccinale per 34.000 braccianti pugliesi

Obbligo vaccinale per 34.000 braccianti pugliesi

Obbligo vaccinale in agricoltura oggi necessario per fermare i contagi che soprattutto dopo il periodo delle feste hanno raggiunto cifre elevate e per questo preoccupanti.

obbligo vaccinale

In Puglia saranno 34 mila i lavoratori agricoli che superano i 50 anni che dovranno sottoporsi al vaccino per l’obbligo vaccinale imposto in questi giorni. I 34.000 lavoratori rappresentano un terzo del totale dei 101 mila agricoltori dipendenti.

Obbligo vaccinale, 38 mila lavoratori stranieri si vaccineranno nelle prossime settimane

L’analisi della Coldiretti a seguito dell’imposizione dell’obbligo vaccinale si sofferma particolarmente sui 38 mila lavoratori stranieri che collaborano con imprese agricole italiane da anni e che ogni anno fanno il possibile per tornare al proprio paese. Di conseguenza la Puglia rimane senza personale. Bisognerebbe portare nelle campagne pugliesi 5 mila lavoratori extracomunitari ma a causa delle difficoltà e delle tempistiche della burocrazia tutto questo risulta essere impossibile.

La Puglia necessita di personale da inserire nelle campagne

Intanto con l’avanzare dei periodi di raccolta il problema diventa sempre più evidente. Con la ripresa delle attività agricole non è difficile prevedere la necessità di lavoratori nelle campagne che siano in grado di garantire raccolta e approvvigionamento soprattutto in un periodo delicato come quello che stiamo vivendo a causa del covid. Si apre così uno scenario di incertezza che spinge ogni Stato, Italia compresa ad andare alla ricerca di energia e cibo.

Exit mobile version