Home Puglia Poliziotto accompagna all’altare nigeriana salvata 23 anni prima

Poliziotto accompagna all’altare nigeriana salvata 23 anni prima

Poliziotto accompagna all’altare una donna nigeriana conosciuta più di 23 anni fa, arrivata in Italia da sola quando aveva 13 anni.

Poliziotto accompagna altare nigeriana salvata 23 anni prima

Lui è Antonio D’Amore, è stato per la donna come un padre, infatti lo ha voluto al suo fianco all’altare della chiesa di Foggia nel giorno delle nozze. Regina il 22 maggio ha sposato Daniel, un connazionale conosciuto in Italia. A distanza di quasi un mese la Polizia ha pubblicato le foto su Instagram con un riconoscimento doveroso al poliziotto che 23 anni fa le salvò la vita.

Poliziotto accompagna all’altare Regina, accolta in famiglia come una figlia

Poliziotto accompagna all’altare una donna che oggi gli è riconoscente per averle dato un aiuto importante appena giunta in Italia, totalmente sola. Ai tempi D’Amore era un ispettore che faceva servizio alla squadra mobile di Foggia. Durante un’indagine presso la casa famiglia dove viveva Regina la conobbe e gli rimase nel cuore. Era tra le più spaventate e vedeva nei suoi occhi, gli occhi delle sue figlie. Per questo Antonio D’Amore decise di accoglierla nella sua famiglia, da quel momento in poi hanno trascorso insieme tutti i momenti più belli ed i più tristi.

Regina ha trovato in Italia una seconda famiglia, un lavoro ed un marito

E’ proprio lei a raccontare come il rapporto con le due figlie del poliziotto sia stato bello fin dal primo momento. Si è sentita apprezzata da tutti tanto che oggi le ragazze sono per lei come delle sorelle. La donna nigeriana al momento è una mediatrice culturale. Attraverso questo lavoro è riuscita a realizzarsi sia sentimentalmente, dato che in questo contesto ha conosciuto l’attuale marito, che lavorativamente.

Exit mobile version