Primo monitoraggio sulla gestione del verde urbano lanciato da Legambiente Puglia

L’intenzione del monitoraggio sulla gestione del verde urbano è quella di far continuare lo svolgimento dei servizi

monitoraggio sulla gestione del verde urbano lanciato da Legambiente Puglia

L’iniziativa lanciata da Legambiente Puglia, che ha indetto il primo monitoraggio sulla gestione del verde urbano, si propone di svolgere una attività di formazione importante per programmare meglio il verde cittadino. L’iniziativa, che prende il nome di Città Più Verdi Puglia, prevede che venga seguita una gestione sostenibile del verde cittadino, effettuando attività che nel tempo assicurino un miglioramento della qualità della vita urbana ed extraurbana. Il progetto prevede anche che venga ridotta la dipendenza della città da risorse esterne. Ruggero Ronzulli, presidente di Legambiente Puglia, ha sottolineato che la gestione del verde cittadino è diventata elemento fondamentale per una città in armonia con l’ambiente e sempre più sostenibile.

La gestione del verde urbano indispensabile per una città sostenibile

L’intento di questa iniziativa ha origine dalle tantissime segnalazioni che sono giunte dai cittadini negli ultimi giorni, ma anche dal fatto che la tematica sta riscuotendo sempre più attenzione. Con il monitoraggio della gestione del verde urbano si vuole portare avanti un progetto di formazione che sensibilizzi anche i Comuni e li segua per programmare meglio il verde cittadino. Visto che non c’è una legge a tutela del verde in città, bisogna conoscere e usare gli strumenti che chiunque oggi può applicare. L’associazione di recente ha inviato una scheda di monitoraggio a tutti i Comuni pugliesi, per analizzare il livello della gestione del verde cittadino.

A breve verranno elaborate le schede

Le risposte verranno elaborate il 27 settembre 2021, poi dai dati verrà estratta una classifica dei Comuni più Verdi. Costoro verranno premiati a novembre, quando si terrà la presentazione del Primo Dossier Città Più Verdi Puglia. I Comuni che non avranno fornito alcuna risposta, verranno inseriti lo stesso nella graduatoria, e a loro verrà assegnato un punteggio equivalente a zero. Con questa iniziativa del monitoraggio della gestione del verde urbano anche i cittadini potranno dire la loro opinione mediante un questionario. Ognuno potrà dunque segnalare gestioni buone o cattive e dare la propria opinione.