Puglia, Emiliano: pandemia Covid-19, una terza ondata sarebbe devastante

Il depotenziamento dei poteri delle Regioni e l'arrivo di pochi vaccini in Puglia, rispetto altre regioni, potrebbe causare una terza ondata devastante.

Emiliano: pandemia Covid-19, attenzione alla 3ª ondata

Il Presidente della Puglia, Michele Emiliano, in un post su Facebook ha dichiarato che “la terza ondata della pandemia Covid-19 sarà devastante”. Il Governatore ha sottolineato che: non possiamo essere noi a chiudere le Regioni, le scuole o altre attività.

Questo lo deve fare il governo, dato che ha privato le Regioni dei poteri destinati al contenimento dell’epidemia, che adesso possono essere esercitati solo tra un dpcm e un altro, e solo in condizioni di particolare peggioramento della situazione epidemiologica.

La timidezza del governo, il fenomeno del contagio nelle scuole e il depotenziamento dei poteri delle Regioni potrebbe portare a un’accelerazione della terza ondata che potrebbe essere devastante. Ora non possiamo che concentrarci sulle strutture ospedaliere prima che questa inizi. Anche se a Roma sono impegnati solo a tenersi strette le loro poltrone per gestire i soldi del Recovery Fund, la pandemia continua a uccidere.

Al Sud, in Puglia e Campania, vengono inviati meno vaccini rispetto ad altre regioni del centro e del nord Italia, che avendo più strutture ospedaliere se ne prendono più di noi. Eppure stiamo combattendo senza tregua e stiamo finendo di vaccinare gli ultraottantenni e il personale scolastico, sperando di completare i vaccini entro metà marzo. I vaccini che ci mandano però sono insufficienti, e lo Stato non ne invia abbastanza, questo è il vero problema.