Rete 5g, la protesta che viene dalla Puglia

La Puglia scende in piazza contro la rete 5G e anche a Roma si organizza una manifestazione con tanti volti famosi

0
72
5G

Arriva a Roma la manifestazione sulla rete 5G e sui pericoli che potrebbe comportare. L’evento si terrà il prossimo 12 settembre e saranno presenti una parlamentare pugliese Veronica Giannone, Miguel Bosè, il filosofo Diego Fusaro ed Enrico Montesano. Tutti insieme saranno a Roma per chiedere al governo di sospendere la sperimentazione su questa connessione e questo tipo di rete e sarà un modo importante per garantire la sicurezza delle persone.

La sperimentazione sulla rete 5G

La sperimentazione della rete 5G in questi anni è davvero diventato oggetto di discussione in più occasioni. Sarebbe importante secondo alcuni e potrebbe portare delle ripercussioni sanitarie e ambientali molto serie. Stando ad alcuni esperti, potrebbe anche minare i diritti sanciti dalla Costituzione oltre che le libertà personali. Tra tutti i Pugliesi di questo avviso, il punto di vista più forte è quello di Giancarlo Vincitorio che ha detto la sua opinione in più occasioni. È proprio lui infatti ad aver fondato in Puglia l’ “Alleanza italiana stop 5G” rivolto ai pugliesi per far capire qual è il suo punto di vista in merito. Ha anche creato il premio “Amico dell’ambiente” per chiedere la sospensione di questa sperimentazione.

La manifestazione a Roma

Intanto, per chiedere la sospensione della sperimentazione sulla rete 5G,  si terrà una manifestazione a Roma il prossimo 12 settembre dalle 15 alle 18 in Piazza del Popolo. Sul palco ci saranno vari relatori, sia dell’ ambito educativo e scolastico, che giuridico, scientifico, medico, artistico ed amministrativo. Secondo i pugliesi coinvolti, si tratta di un impegno importantissimo volto a garantire la sicurezza in tal senso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui