Home Puglia Test di Psicologia a Bari, facoltà richieste

Test di Psicologia a Bari, facoltà richieste

Test di Psicologia a Bari per provare ad avere accesso ad una delle due facoltà più ambite dai giovani: quella di chirurgia e di medicina.

test di psicologia Bari
Riconoscimento editoriale: MikeDotta / Shutterstock.com

Quest’anno gli studenti dell’Università di Bari dovranno affrontare un test di Psicologia oltre che il classico test di ammissione ed essere ovviamente muniti di Green Pass. Saranno esclusi dalla selezione tutti coloro che non sono in possesso di certificazione verde. Si tratta di 2.787 candidati per 360 posti che saranno divisi in questo modo, 300 nella sede di Bari e 60 in quella di Taranto.

Test di Psicologia si svolgeranno dalle 10:30 alle 13:00

Test di Psicologia per i candidati che saranno esaminati a partire dalle 10:30 fino alle ore 13:00. I controlli si svolgeranno a in appositi gazebo che sono stati già allestiti all’esterno delle aule. Durante i controlli sarà verificata anche la temperatura, oltre che richiesto il green pass. Al termine delle verifiche sarà fornito un braccialetto verde a coloro che risulteranno in regola e che così potranno passare allo step successivo. Il secondo controllo sarà quello dell’identificazione, durante quest’ultimo saranno consegnate delle buste sigillate all’interno delle quali dovranno essere lasciati tutti gli effetti personali non ammessi dentro le aule in modo tale da garantire il corretto svolgimento dei test senza alcun problema.

Ecco come è strutturato il test di ammissione

La prova avrà una durata di 100 minuti per 60 domande a risposta multipla. Gli studenti saranno invece suddivisi in 52 aule di sei plessi diversi situati all’interno dell’Ateneo barese. Quest’anno tutto si svolgerà in modo particolare, a confermarlo è la professoressa Angela Pezzolla, docente di chirurgia generale e presidente della commissione. La prof ha spiegato che nel corso di questi mesi tutto è stato organizzato e studiato perché non ci fossero errori di alcun tipo ma soprattutto in modo tale da effettuare i controlli senza perdere troppo tempo. E così sarà medicina a fare da apripista all’università ripartendo tutti in sicurezza in presenza come tanto richiesto e desiderato dando la prova che tutto è possibile.

Exit mobile version