Torre Guaceto nel brindisino da domani 8 luglio diventa smoke-free

Accettata ordinanza del presidente Corrado Tarantino.

Torre Guaceto nel brindisino diventa smoke-free

BRINDISI – A partire da domani 8 luglio, sarà vietato fumare all’interno dell’area marina protetta Wwf di Torre Guaceto, un’area paesaggistica dalla bellezza straordinaria che merita di essere tutelata.

Il Presidente del consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Corrado Tarantino, solo da poche settimane ha assunto l’incarico; ha preso molto a cuore la questione tutela e ha espresso il desiderio di far si che, a tutela del luogo e di coloro che lo visitano, venga vietato il fumo di sigaretta.

L’istanza di Tarantino è stata accolta immediatamente dal Consiglio di Amministrazione dell’ente. Per far si che il decreto entrasse immediatamente in vigore, è stato chiesto il supporto del Comune di Carovigno. La notizia è arrivata da parte del sindaco, il quale ha emesso l’ordinanza.

Quattro sono le ragioni che hanno spinto a questa nuova disposizione:
Prima fra tutte la salute, poi per contrastare l’impatto antropico sull’area protetta; per la prevenzione degli incendi e la tutela dell’utenza della Riserva.

Fumo di tabacco, impatto negativo sulla salute e sull’ambiente.

Come è rilevato dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità, il fumo di tabacco ha un forte impatto negativo sulla salute e sull’ambiente.

Rappresenta una delle cause maggiori di morte e di disabilità. Sull’ambiente, ha un impatto negativo, in quanto le cicche costituiscono materiale non biodegradabile, oltre a contenere sostanze nocive per l’ambiente, come la nicotina, il polonio 210, il catrame, composti volatili tossici e altro ancora.

Fumare in un area ricca di vegetazione, causa il rischio di incendi boschivi e, come è stato sottolineato dal decreto del presidente della Regione Puglia, nel periodo estivo il rischio di roghi è altissimo.

Chi non fuma, non deve subire il fumo passivo e in un luogo come Torre Guaceto, è giusto godere della natura incontaminata e respirare aria pulita.

Purtroppo, molte persone si devono ancora educare sul fatto che le cicche di sigarette non sono dei rifiuti diversi dagli altri, per i quali è consentito l’abbandono nella sabbia o in mare. E’ giusto tutelare l’ambiente e la salute di tutti.