Home Puglia Tradizioni gastronomiche pugliesi di Foggia e del Gargano

Tradizioni gastronomiche pugliesi di Foggia e del Gargano

Tradizioni gastronomiche del Gargano e della provincia di Foggia: la Puglia è tutta da scoprire anche da un punto di vista culinario

La Puglia è a scoprire anche da un punto di vista culinario. Le tradizioni gastronomiche della provincia del Gargano e quelle di Foggia sono davvero molto particolari. Questa zona si trova al centro del Tavoliere pugliese e ha tantissime bellezze artistiche, tutte da assaporare. Infatti, nella provincia di Foggia, molti turisti arrivano proprio per assaggiare le bontà di questo territorio. Una più famosa tra tutti è il cosiddetto pancotto. È un alimento molto rappresentativo perché è un piatto contadino, semplice. Per non sprecare il pane quello che non era più fresco in pratica, si crea una sorta di contenitore in cui può inserire una mix di verdure e salsicce.

Le tradizioni gastronomiche e le varianti

Tra le altre tradizioni gastronomiche pugliesi, ci sono anche ad esempio delle varianti al pancotto. Una su tutte e quella di Troia. Nell’aria foggiana, vi è il pecorino che va aggiunto a questo piatto. In altre situazioni invece, parliamo di olio, aglio, sale e verdure selvatiche. Ad Ascoli Satriano invece, non ci sono le verdure ma patate e poi aglio, peperoncino e talvolta, un po’ di salumi. Sul Gargano anche lì, c’è molta più cipolla.

Altri piatti tipici pugliesi

Gli altri piatti tipici pugliesi prevedono l’utilizzo della carne ovina, del coniglio selvatico o dei frutti di mare. Un piatto molto raro è la “quagghiaridde”, ovvero la ventricina di montone con salame, uova e frattaglie. Ma vi sono anche tante altre prelibatezze come l’abbinamento di fagioli e patate. Inoltre, vale anche la pena segnalare altri piatti gustosi come ad esempio, Fète de lu Cajùn, ovvero il prosciutto che è tipico della zona di Faeto che rientra nelle tradizioni gastronomiche pugliesi più famose tanta che si tiene anche una nota sagra.

Exit mobile version