Puntare sul futuro dei giovani è l’investimento migliore che si possa fare. Per garantire loro una formazione adeguata, occorre creare un giusto legame tra scuola e lavoro, permettendo così che acquisiscano, fin da subito, le conoscenze adeguate per l’ingresso nel mondo del lavoro.

Questo è ciò che con un progetto finanziato con risorse regionali e della Fondazione Stiftung Mercator, Basilicata e Puglia vogliono portare avanti. Cominciato nel 2017, vede la collaborazione con le due regioni assieme al Goethe Institut.

Sebstiano Leo, assessore alla formazione della Regione Puglia, si trova a Bruxelles dove ha incontrato i partner del progetto StartNet. Sottolinea l’importanza di questa iniziativa che coinvolge le scuole e gli enti.

Gli scorsi mesi il progetto ha coinvolto le scuole e il mondo imprenditoriale di Bari. Alla fine di quest’anno si farà lo stesso con la città di Lecce.

In tutta la Puglia, i settori su cui si punterà sono quelli del turismo, della blue economy, dei beni culturali e dell’enogastronomia.

Per essere certi di realizzare il progetto con una formazione adeguata dei giovani, si stanno creando anche dei tutor aziendali e scolastici.

Formare adeguatamente i giovani, dopo il diploma o la laurea, è una carta giocata a favore del territorio, da cui le nuove generazioni possono attingere maggiori possibilità di realizzazione e far crescere così l’economia locale.