Mangiare cetrioli fa bene alla salute, ma va evitato un accoppiamento

Mangiare cetrioli fa bene alla salute: andiamo a scoprire quali sono le proprietà e le caratteristiche nutrizionali. Il loro consumo porta vantaggi all'organismo.

cetrioli

Mangiare cetrioli fa bene al nostro organismo. L’alimento è noto sia per i benefici che apporta all’organismo la sua assunzione, sia per i vantaggi che apporta sotto il profilo estetico, benefici peraltro noti già nel 1500. Il cetriolo, infatti, fa bene alla pelle, stimola la digestione, contribuisce a un regolare funzionamento di organi quali il fegato, i reni, l’intestino, il pancreas. È un valido supporto per le articolazioni, la vescica e, come abbiamo visto, la pelle. Fanno bene al nostro organismo anche i cetrioli sottaceto, grazie a benefici intestinali e al contenuto di vitamine A e C.

Iniziamo subito dalle controindicazioni

La cosa straordinaria di questo ortaggio è che non ci sono molte controindicazioni o svantaggi. Generalmente i cetrioli fanno bene, ma l’unica cosa a cui bisogna prestare attenzione è quando si soffre di meteorismo perché, a causa della presenza della sostanza cucurbitacina contenuta nella polpa di questo alimento, agevola la formazione di gas intestinali, contribuendo così ad alimentare una disturbante consuetudine. È possibile che qualcuno non riesca facilmente a digerire questo alimento: in questo caso può essere utile togliere la buccia esterna. Un altro consiglio, soprattutto per chi soffre di sindrome del colon irritabile, è quello di acquistare cetrioli non molto grandi, in modo tale da ridurre o azzerare la presenza dei semi.

Inoltre andrebbe evitato l’accoppiamento classico con il pomodoro, perché a quanto pare il cetriolo presenta un enzima in grado di bloccare gli effetti della vitamina C prodotti dal pomodoro. Nulla di preoccupante, insomma (perché chi può rinunciare a una insalata che veda pomodori e cetrioli insieme?), ma è curioso sapere che uno dei più classici e tradizionali accoppiamenti, in realtà, vanifica qualche effetto singolo dell’alimento.

Cetrioli proprietà e caratteristiche

Il cetriolo è un alimento che contiene diverse sostanze che fanno bene al nostro corpo. Va sottolineata la presenza del potassio, che aiuta a smaltire i liquidi in eccesso e a mantenere a livelli regolari la pressione sanguigna, abbassandola in caso di pressione alta.

Potrebbe interessarti – Il farro va bene per la dieta e per il cuore: tutti i vantaggi (e i contro)

Composto dal 95% di acqua, l’alimento è estremamente ricco di vitamine: tra questi spuntano la vitamina A, la vitamina C, che aiuta a rafforzare il sistema immunitario e ha funzione antiossidante, la vitamina E, nonché la vitamina K, la cui maggiore presenza si trova sulla buccia esterna e che si distingue per una funzione antiemorragica. I cetrioli contengono anche una elevata concentrazione di sali minerali: oltre al già citato potassio, troviamo anche buoni livelli di calcio, ferro, iodio, sodio, manganese e zolfo. Presente anche il fosforo, fondamentale per la riparazione cellulare e per la produzione di enzimi e proteine.

Benefici cetriolo: quali sono

Mangiare cetrioli fa bene, abbiamo anticipato, perché apporta diversi benefici al nostro organismo. Grazie alle proprietà sopra descritte, infatti, questo ortaggio ha delle funzioni antiossidanti, in grado di rafforzare il sistema immunitario e inoltre contribuisce alla eliminazione di scorie e tossine e al funzionamento dei reni, capaci di prevenire i calcoli renali.

Del cetriolo benefici sono anche l’effetto digestivo e disintossicante, con tanto di effetto lassativo. Il cetriolo, infatti, è anche in grado di regolare il consumo dei carboidrati e il loro assorbimento grazie alla presenza dell’acido tartarico. Da non dimenticare anche le caratteristiche antinfiammatorie.