La dieta della banana è efficace o no? Ecco in cosa consiste

La dieta della banana è un particolare tipo di regime alimentare che promette veloci perdite di peso in poco tempo: è efficace o no e in cosa consiste esattamente?

dieta della banana

Di diete ne esistono ormai di tutti i colori: tra le ultime c’è anche la cosiddetta dieta della banana, che si basa su un particolare tipo di regime alimentare (ma non consiste in mangiare solo banane, vi rassicuriamo) e che promette rapide perdite di peso in poco tempo. Iniziamo questo approfondimento affermando che per perdere peso in modo efficace la promessa del tutto e subito non è mai mantenuta. Ora, la dieta della banana arriva dal Giappone dalle idee della farmacista Sumiko Watanabe e può essere interessante capire in cosa consiste, conoscerla meglio, parlarne con il proprio medico o nutrizionista se interessati.

Cos’è la dieta della banana

Ma cos’è questa benedetta dieta delle banane? È un regime alimentare che consiste nell’assunzione di banane al mattino (e solo ed esclusivamente banane), quindi di fare colazione con banana, per poi lasciare pasto libero durante l’intera giornata. Ha avuto un’importante popolarità nel 2016, ma ancora di più nel 2008, grazie a un dimagrimento eccezionale del marito di ben 16 chili (e sponsorizzato su un social network nipponico a cui seguì un bestseller letterario andato praticamente a ruba in patria). Ora, la dieta delle banane è da inquadrare meglio, perché se mangiate due banane a colazione e poi nel resto della giornata vi strafogate di hamburger di McDonald’s, fritti e dolci, è ovvio che l’obiettivo da voi preposto non si realizzerà mai e anzi avrete anche seri squilibri. Un’altra regola base di questa dieta consiste nello smettere di mangiare quando non si è completamente sazi.

Perché la banana? E perché mangiare banane ogni giorno e almeno una banana a colazione? Perché questo frutto garantisce l’assunzione di una elevata quantità di fibre, che va a migliorare il transito intestinale e fa sentire sazi quanto basta. Altro aspetto positivo di questo frutto è la presenza di triptofano, che l’organismo converte in serotonina, che stimola il buonumore e l’equilibrio del sistema nervoso. Inoltre la banana ha un alto livello di carboidrati, zuccheri e calorie.

Dieta della banana funziona? Recensioni e opinioni

Nell’opinione della dottoressa biologa nutrizionista Silvia Soligon, come riportato da OHGA, “la banana ha interessanti proprietà nutrizionali: rispetto alla classica mela del giorno, apporta una dose quasi tripla di potassio ed è inoltre una importante fonte di fibre”. Tuttavia, rispetto agli altri tipi di frutta, la banana è più ricca di zuccheri semplice, ragione in più per non esagerare. In una dieta della banana, il consumo massimo giornaliero si limita dunque a 2 porzioni al giorno. Ma ciò che conta, per la dottoressa Soligon, al fine di avere un maggior apporto beneficio all’organismo, è preferibile variare la frutta fresca da assumere. Mangiare banane tutti i giorni ed esclusivamente questo, come nell’omonima dieta, è dunque sbagliato. La frutta al mattino va bene, insomma, purché sia varia.

Leggi – La dieta del ghiaccio, ovvero mangiare ghiaccio fa dimagrire (e fa bene)?

Dieta della banana: menu settimanale

Nota anche come Morning Banana Diet, il menu settimanale prevede l’assunzione del frutto come spuntino prima dei pasti. La dieta può essere corredata di diversi alimenti, meglio se mediterranea. Questa dieta, infatti, prevede solamente di mangiare banane a colazione e prima dei pasti, mentre per il resto c’è libera scelta (ed è anche per questo che è molto apprezzata da diverse persone).

Non esiste dunque un menu settimanale per questa dieta. L’importante è variare ogni giorno con carne, pesce, legumi, formaggi, verdure. Meglio escludere lo zucchero e preferire il pane integrale a quello bianco. I carboidrati sono ammessi, ma in misura molto limitata. Un altro aspetto da tenere in considerazione è l’orario della cena: non va ma i bene coricarsi poco dopo che si è mangiato, perché ciò non favorirebbe la digestione. Meglio mangiare alle ore 20 o, se possibile, ancora prima.

Potrebbe interessarti – Dieta mediterranea pugliese: la migliore

In questa dieta, come nella vita quotidiana anche per chi non pratica diete, l’idratazione resta fondamentale: bisognerebbe bere almeno due litri di acqua al giorno. Assumere poi un’attitudine regolare nello stile di vita: bisogna masticare bene per favorire la digestione, ad esempio, e associare a una dieta equilibrata l’attività fisica.