La migliore dieta da fare adesso è mangiare: ma cosa?

In vista della bella stagione molte persone, uomini e donne, hanno un pallino fisso in testa: dimagrire. Qual è la migliore dieta da fare in questo momento?

migliore dieta

L’estate si avvicina e in molti stanno pensando a mettersi a una dieta efficace per avere un fisico “dignitoso” per quando si andrà al mare. Ma qual è la migliore dieta per dimagrire da seguire nel mese di giugno, dunque con il caldo che sta iniziando ad arrivare e con qualche chilo di troppo da smaltire in breve tempo? Iniziamo subito affermando che la dieta migliore, in qualsiasi circostanza e per qualsiasi motivo, consiste nel mangiare. Evitate quindi digiuni forzati con l’auspicio di vedere risultati insperati, perché digiunare può essere pericoloso anche per la salute del nostro organismo e debilitare il nostro fisico, soprattutto se arriva il caldo. La dieta che funziona deve essere ben equilibrata e consiste nel mangiare e non saltare nessun appuntamento importante (colazione, pranzo e cena). Quello a cui bisogna stare attenti è il cibo da assumere e gli alimenti assolutamente da evitare.

La dieta per l’estate deve depurare e disintossicare

L’obiettivo è quello di smaltire qualche chilo, avere un buon fisico e una buona tenuta. I consigli da seguire sugli alimenti da assumere sono più o meno sempre gli stessi che compaiono nei vademecum delle diete sane: assumere molta frutta e verdura di stagione, perché ricche di sostanze e proprietà che fanno bene all’organismo e ne evitano le vulnerabilità. È necessario che il filo conduttore della dieta di questo periodo sia depurante. L’acqua è un elemento che non può mai mancare, dovremo averla sempre sotto mano: non bisogna nemmeno esagerare, ma bere almeno 1,5 litri (meglio 2 litri) al giorno è un ottimo aiuto che serve a mantenere un buon livello di idratazione e a eliminare i grassi.

Dieta per tenersi in forma: consigli di menù

Qual è l’alimentazione sana e corretta per dimagrire? Sulla tavola non dovrebbe mai mancare la verdura di stagione (cruda o cotta al vapore), così come la frutta: non vanno dimenticate poi le proteine e in questo caso un pezzo di pollo o di tacchino può aiutare. Consigliato anche il pesce magro, mentre non sono vietate le uova sode (ma non più di 2 a settimana). A livello di condimenti, è preferibile scegliere l’olio d’oliva, ma anche il limone. Anche le spezie, per insaporire i piatti, sono le benvenute, ancor meglio se sostituiscono o compensano l’assenza o l’esiguità del sale.

A colazione è consigliabile prendere tè o caffè (senza zucchero) accompagnato da biscotti integrali, mentre a pranzo è ottimo mangiare pollo o tacchino e verdure cotte al vapore), mentre la sera è bene tenersi leggeri, mangiando magari un’insalata mista con verdura fresca di stagione. Se vi viene fame durante il giorno, potete assumere un frutto o mangiare uno yogurt bianco. Bere molta acqua ed evitare alcol. A ogni modo, se volete andare sul sicuro, consultate il medico di fiducia che, in base al vostro organismo, vi consiglierà cosa mangiare e cosa non dovete evitare (per chi soffre di colon, ad esempio, mangiare verdura cruda non è un’ottima idea).

Ti potrebbe interessare – Dieta mediterranea pugliese: la migliore

Gli affettati che potete mangiare senza rimorsi

Se avete voglia di affettati, dovete sapere che ce ne sono alcuni che hanno pochi grassi e molte proteine e tra questi molto consigliata è la bresaola, da accompagnare con un po’ di insalata. Bene anche il prosciutto cotto, che non è un insaccato, così come gli affettati di pollo e tacchino, che peraltro contengono una buona quantità di ferro (il tacchino prevalentemente) e hanno un basso contenuto proteico.

L’importanza dell’attività fisica

Vien da sé che a uno stile di vita alimentare va associato a un’attività fisica equilibrata e regolare, per aiutare il fisico a snellirsi e a tonificarsi. Una corsetta quotidiana, magari nelle prime ore del mattino, o una camminata veloce, sono delle buone attività e, vista la bella stagione, anche il nuoto può essere un toccasana.