Quanti caffè al giorno si possono bere senza avere effetti collaterali?

Bere caffè può far bene, ma ha anche delle controindicazioni: forse non tutti sanno quanti caffè al giorno si possono bere senza incappare in problemi.

quanti caffè bere al giorno

Bere caffè fa bene o fa male? Assumere una certa quantità di caffeina al giorno ha i suoi vantaggi, ma ovviamente la caffeina ha anche le sue controindicazioni. Su tale questione gli esperti rispondono spesso in modo diverso, così come differente è la risposta che viene data a una domanda posta solitamente proprio sul caffè: quanti caffè al giorno si possono bere? Cerchiamo di dare una risposta precisa a questa domanda, perché tra gli studi effettuati dagli esperti, c’è chi risponde una cosa e chi risponde il contrario dell’assunto precedente, generando così confusione.

Caffè benefici e vantaggi

Prima di rispondere alla domanda sopraccitata, andiamo a sintetizzare in breve quali sono i benefici e i vantaggi di bere caffè. Stando a una indagine dell’Institute for Scientific Information on Coffee, bere caffè è in grado di ridurre la possibilità di sviluppare il diabete mellito di tipo 2 del 25%, così come di ridurre del 27% il rischio di contrarre il morbo di Alzheimer. Inoltre un caffè filtrato fa bene anche il cuore, mentre un altro studio, condotto dall’Institute for Immunity, Transplantion and Infection rivela che questa bevanda è capace di bloccare il funzionamento di una proteina che fa scoppiare processi infiammatori. La caffeina presenta inoltre ulteriori potenzialità digestive e stimolanti, che entrano in gioco soprattutto dopo i pasti (la classica “sveglia da caffè”, ma c’è chi ne è immune).

Caffè svantaggi e controindicazioni

Bere caffè fa male? Quali sono le principali controindicazioni di questa bevanda? Come ben saprete sarebbe meglio non assumere caffeina quando si soffre di disturbi del sonno o si fatica ad addormentarsi. È vero che c’è a chi bere caffè non comporta nessuna conseguenza, ma generalmente quest’ultimo è una persona abituata a bere questa bevanda, anche se con il tempo gli effetti sul sonno possono comunque insorgere. In caso di disturbi di questo tipo, a ogni modo, se vi piace il caffè fate in modo che l’ultimo che bevete sia prima di mezzogiorno.

Altri aspetti negativi riguardano la digestione: la caffeina, abbiamo scritto sopra, ha delle potenzialità digestive, perché è capace di stimolare la secrezione gastrica e questo potrebbe agire in modo negativo su chi già soffre di reflusso gastroesofageo (anche in maniera lieve) e in maniera ben peggiore su chi soffre di gastrite o ulcera. Da non sottovalutare inoltre l’effetto stimolante della caffeina, che in alcuni soggetti potrebbe comportare tachicardia, un aumento del nervosismo e della irritabilità e perfino tremori.

Potrebbe interessarti – Come pulire la moka e fare un buon caffè: consigli pratici

Quanti caffè al giorno si possono bere?

Insomma, quanti caffè bere al giorno? Ovviamente non siamo noi a fornire questa risposta, bensì due enti che possiamo considerare autorevoli: la Food and Drug Administration e l’Autorità europea per la sicurezza alimentare. Entrambe le autorità sono concordi nell’affermare che si possono bere 4 tazzine al giorno di caffè (per un totale di 400 milligrammi al giorno) senza incappare in conseguenze deleterie per il fisico. Diverso il discorso per le donne in gravidanza: per bere caffè in gravidanza è raccomandato dimezzare le dosi consigliate, arrivando così a 200 milligrammi al giorno.