Come ridurre stress e ansia: rimedi naturali e tecniche rilassanti

Stress, angoscia e ansia sono sempre più avvertite dalle persone a causa di diversi fattori. Come ridurre stress e ansia tramite rimedi e tecniche rilassanti.

ridurre stress e ansia

Ansia e stress sono due stati dell’animo che, soprattutto in questo periodo pandemico ma non solo, accompagnano molti di noi durante la vita quotidiana, rendendo difficile viverla con tranquillità, semplicità e naturalezza. Ansia e stress possono sorgere da diversi fattori, esterni o interni, e spesso si ripercuotono sul fisico tramite manifestazioni dermatologiche o problemi gastrointestinali. A pesare di più è il carico mentale, però, e dunque il riposo quotidiano. Al di là delle cause, che sono prevalentemente di natura soggettiva, esistono alcuni rimedi naturali e tecniche rilassanti per tentare di ridurre il carico di ansia che ci pervade, e che possono essere praticate ogni giorno, anche quando siamo relativamente tranquilli, per diminuire la tensione del nostro stato psico-fisico.

Come eliminare lo stress mentale: rimedi naturali

Partiamo dai rimedi naturali, che potrebbero allievare il carico di ansia ed eliminare le situazioni di stress quotidiano. A iniziare dalle tisane: camomilla e valeriana sono tra le predilette, perché hanno capacità rilassanti, così come il tiglio e i fiori d’arancio.

Un altro consiglio riguarda piante ed erbe, che possiamo coltivare sul nostro balcone o giardino. Secondo la tradizione, due nemici dell’ansia sono la lavanda e il basilico. Basta respirare il loro profumo, oppure strofinarsi le mani con le foglie delle due piante e quindi annusarle, per percepire subito una sensazione di rilassamento. Stiamo parlando di ansia e non di attacchi di panico, quindi dovreste avere la possibilità di concentrarvi sull’odore: per aiutarvi, tenete gli occhi chiusi e lasciatevi inebriare dall’aroma.

Altro consiglio importante: se potete, preparatevi un bel bagno caldo e profumato e restate ammollo per una quindicina di minuti. Questo vi aiuterà a calmarvi, ad assumere un respiro regolare e soprattutto a liberare la vostra testa dai pensieri, o perlomeno a relativizzare la causa delle vostre ansie.

Stress e ansia rimedi: tecniche rilassanti e di respirazione, 5 metodi

Oltre ai rimedi naturali, ci sono anche delle precise tecniche rilassanti e di respirazione da adottare per ridurre stress e ansia. Ovviamente, trattandosi di un articolo puramente informativo, non andremo ad approfondire ogni singola tecnica, ma sintetizzeremo comunque le varie tecniche di rilassamento, definendole ed elencandone benefici e vantaggi.

  • Training autogeno: ideata dallo psichiatra tedesco Johannes Schultz, è una tecnica che prende forma dall’immaginazione e che funziona tramite la ripetizione, lenta e graduale, di una sequenza di formule capaci di determinare rilassamento automatico, e che possono riguardare l’autoconvincimento di essere calmo, o sensazioni di pesantezza/leggerezza o calore su parti del corpo. Il raggiungimento del rilassamento totale si ottiene in maniera graduale.
  • Rilassamento muscolare progressivo: ideato dallo psicofisiologo Edmund Jacobson, il RMP consente di creare una situazione di tensione muscolare, seguita poi da un graduale rilassamento, che agisce per ogni singolo muscolo (dalle gambe alla fronte). Nella prima fase potrebbe essere utile essere seguiti da un esperto o da una voce registrata che induca tensione alle parti muscolari. Alla fine dell’esercizio, si consiglia di godersi il rilassamento in posizione supina.
  • Ginnastica respiratoria: si tratta di una tecnica che impara a respirare bene e in modo regolare. Forse non ci rendiamo conto di quanto siamo poco consapevoli della nostra respirazione. Concentrarsi su questa porta a una sensazione di rilassamento. Una tecnica frequente che agisce a livello mentale è quella di pensare a tutte le cose negative che ci procurano ansia e timore durante la fase d’inspirazione e poi immaginare di buttarle fuori totalmente durante l’espirazione.
  • Yoga: è una tecnica di meditazione attiva che consiste nell’assunzione di posizioni specifiche associate a una respirazione consapevole per ogni singolo movimento. Il risultato è quello di focalizzarsi su se stessi e sui movimenti che si stanno attuando, portando dunque a uno stato libero da ogni pensiero.
  • Mindfulness: si tratta di una tecnica di rilassamento che ha come obiettivo quello di raggiungere la piena consapevolezza, focalizzandosi su un’attenzione costante e continua, priva di distrazioni o pensieri negativi e preoccupazioni. Una concentrazione intensa e attiva sul momento presente, che dunque induce dalle eventualità che potrebbero accadere e dall’immaginario ansiogeno che incombe. Questa tecnica è più complessa rispetto alle altre e solitamente prevede un periodo di formazione per il suo utilizzo.