MARUGGIO – La città di Maruggio ha ricevuto la Bandiera Blu e si va ad aggiungere alle altre città del tarantino che sono Ginosa e Castellaneta Marina.

Sono tanti i comuni italiani che si affacciano sul mare o sui laghi che ogni anno ambiscono alla Bandiera Blu, un riconoscimento che vuol dire rispetto dell’ambiente e di coloro che frequentano questi posti incantevoli.

Questa mattina a Roma, la Foundation for Environmental Education, l’organizzazione internazionale no-profit, con sede in Danimarca, che promuove le buone pratiche per l’educazione ambientale, ha reso noto l’elenco dei 183 comuni italiani che si affacciano sul  mare che nel 2019 hanno ottenuto la Bandiera Blu. Sono 8 in più rispetto ai 175 dello scorso anno.

La Puglia è una delle regioni con numerosi comuni che hanno meritato la Bandiera Blu, ma per poterla conquistare bisogna possedere ben 32 requisiti. Alcuni di questi sono la balneabilità delle acque, la depurazione, l’educazione ambientale, l’abbattimento delle barriere architettoniche, piste ciclabili e la raccolta differenziata; tutto ciò che vuole indicare il massimo impegno a favore dell’ambiente e contro l’inquinamento atmosferico e delle acque.

Nella Regione Puglia, quest’anno vi è una new entry, con la conquista della bandiera blu di Maruggio, in provincia di Taranto, ma, ahimè, esce Melendugno, in provincia di Lecce e Rodi Garganico nella provincia di Foggia, che era entrato proprio lo scorso anno, ma in compenso queste località sono apprezzate dai turisti e infatti si trovano nella lista degli approdi turisitici.

In questo momento, in Puglia sono 13 le località con la Bandiera Blu

La città di Maruggio con la spiaggia “Acqua Dolce”, va ad aggiungersi alle  altre città del tarantino con questo prestigioso riconoscimento e cioè Ginosa e Castellaneta Marina.

Si vanno a riconfermare le zone di mare della Puglia, che sono state premiate lo scorso anno e sono: Otranto, Castro e Salve nel Leccese, Fasano, Carovigno e Ostuni a Brindisi, Peschici e Zapponeta a foggia, Polignano a Mare a Bari e a Taranto Ginosa e Castellaneta e ora anche Maruggio.