Bonus terme: quando parte e come fare domanda

A inizio novembre parte il bonus terme, l'agevolazione che consente ai beneficiari di avere un voucher da spendere presso centri termali e benessere.

bonus terme

Il bonus terme è ormai realtà: il buono consiste in un voucher da spendere presso i centri benessere e termali per acquistare idonei servizi erogati da un istituto termale accreditato. Come ha precisato il Ministero dello Sviluppo Economico, per servizi termali si intendono le prestazioni termali incluse quelle di wellness e beauty erogate da un istituto termale accreditato. Il soggetto accreditato opera nel settore termale e delle acque minerali curative, è registrato presso il Registro delle Imprese con Codice Ateco 2007 96.04.20 (“Stabilimenti termali”) e si è pre-registrato alla piattaforma online che sarà aperta da Invitalia il 28 ottobre. L’elenco delle strutture accreditate sarà poi pubblicato sulla pagina dedicata del Mise, oltre che sul portale di Invitalia.

Bonus terme: requisiti 2021, beneficiari e scadenze

I cittadini beneficiari potranno richiedere e ottenere il bonus a partire da lunedì 8 novembre: per avere il bonus sarà necessario rivolgersi direttamente presso l’istituto termale che eroga il servizio (per sapere le strutture aderenti sarà necessario consultare l’elenco di breve pubblicazione di cui abbiamo parlato poco fa). L’agevolazione consiste in uno sconto sul prezzo di acquisto dei servizi termali, fino a un importo massimo di 200 euro. Se il servizio costa 200 euro, il bonus coprirà tutto l’importo del servizio. Se costa 280 euro, il cittadino potrà approfittare dei 200 euro del voucher e poi pagare 80 euro di tasca sua. Le risorse stanziate per questo buono ammontano a 53 milioni di euro, mentre i buoni saranno esauribili in base all’ordine di prenotazione, fino a esaurimento dei buoni stessi.

Per essere ammissibili al beneficio i servizi termali non dovranno essere a carico del Servizio Sanitario Nazionale o altri enti pubblici. Il voucher è valido per una singola persona e non potrà essere ceduto a terzi. Poiché l’agevolazione non costituisce reddito imponibile dell’utente e perciò non è rilevante ai fini Isee, non sono previsti requisiti reddituali per essere ammessi al beneficio, ma solo anagrafici (bisogna semplicemente essere maggiorenni) e di residenza (bisogna essere residenti in Italia).

Leggi – Come ottenere il Bonus TV 2021: i requisiti richiesti

Come funziona il bonus terme

Una volta pubblicato l’elenco dei centri accreditati, si potrà quindi avviare la prenotazione presso la struttura. Quest’ultima rilascerà poi l’attestato di prenotazione, che sarà valido per 60 giorni dalla sua emissione. Questo significa che tali servizi dovranno essere fruiti entro 60 giorni dalla prenotazione. Spetterà sempre all’ente chiedere il rimborso del costo del servizio prenotato dal cittadino, presso la piattaforma di Invitalia. I titolari dei centri termali dovranno inserire i dati richiesti per la struttura, tra cui l’autorizzazione per l’inizio dell’attività e gli estremi per ricevere l’accredito del rimborso.