Cosa Vedere a Palagianello, Taranto

Piccolo comune della provincia di Taranto, Palagianello si trova nella zona occidentale della provincia pugliese. Ecco cosa vedere in questo piccolo comune.

0
1158
Palagianello

PALAGIANELLO – Situato a 133 sopra il livello del mare, Palagianello è il più piccolo dei comuni della zona occidentale della provincia di Taranto. Il paese vanta l’autonomia dal 6 giugno 1907, quando si è staccato da frazione di Mottola, a cui venne aggregato agli inizi del XX secolo, dopo essersi staccato da frazione di Palagiano. A sud del centro abitato, sulla strada che conduce al mare si trova la frazione di Montedoro, in cui abitano appena 350 persone.

Chiese rupestri a Palagianello

Il territorio di Palagianello è caratterizzato da un villaggio rupestre che nel tempo si è sviluppato sullo spalto orientale della gravina, proprio al di sotto del Castello. Si arriva al villaggio attraverso delle scalinate e dei sentieri che consentono di visitarlo su più livelli. Il villaggio comprende, oltre ad abitazioni ancora abitate, anche diverse chiese rupestri, ancora oggi ben conservate. Da visitare la Chiesa di San Girolamo a forma trapezoidale, al cui interno vi sono cinque nicchie, mentre ai lati si possono ammirare due altari che formano come un piccolo santuario. Un’altra chiesa da vedere è quella di Sant’Andrea, risalente all’alto medioevo e distrutta parzialmente a causa dell’apertura di una cava di tufi. In epoca bizantina la chiesa è stata ampliata e rimaneggiata più volte.

Il Castello rupestre di Palagianello

Tra gli edifici sacri da visitare a Palagianello è anche la chiesa di San Nicola risalente al periodo altomedievale, adibita a cappella funeraria privata di un’importante famiglia locale. La chiesa conserva una tomba in cui è stato trovato un tesoretto di monete veneziane del XV secolo. Un’altra chiesa molto antica è la Chiesa Anonima, utilizzata nel tempo per usi agricoli. All’interno vi sono diverse nicchie e sulla destra dell’ingresso c’è un vano che un tempo probabilmente fungeva da fonte battesimale. Oltre alla chiesa della Madonna delle Grazie, anche il Castello feudale, posto sul punto più alto del paese, è un’altra delle costruzioni rupestri di notevole importanza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui