Home Turismo A Taranto sono arrivati 15 nuovi parking boxes di EasyPark: il comunicato

A Taranto sono arrivati 15 nuovi parking boxes di EasyPark: il comunicato

Quindici nuovi parking boxes EasyPark sono stati installati nella città di Taranto: su di loro anche alcune informazioni riservate ai turisti.

easypark

TARANTO – Nella città di Taranto, grazie alla collaborazione tra l’amministrazione locale e Kyma Mobilità, sono stati installati 15 nuovi parking boxes di “Viaggia nelle città EasyPark”. Si tratta di una delle aziende leader in Europa per la gestione e il pagamento digitalizzato delle soste ed è già presente in venti Paesi, in più di duemila città.

Novità sotto l’aspetto turistico

Le nuove installazioni saranno importanti anche sotto il profilo turistico: oltre ai servizi di EasyPark, infatti, saranno apposti sulle colonnine anche informazioni turistiche, sui siti e sui monumenti della città tarantina. Si tratta del secondo approdo di EasyPark a Taranto, visto che già l’anno scorso furono installate circa dodici colonnine.

Quindi nuovi parking boxes di EasyPark in città: parla Giorgia Gira (Kyma Mobilità)

La presidente di Kyma Mobilità, Giorgia Gira, ha dichiarato: “In sintonia con l’amministrazione Melucci, Kyma Mobilità ha confermato anche quest’anno la propria adesione alla proposta di EasyPark che ci permette di mettere a disposizione della nostra utenza e non solo, anche questo servizio che ci viene fornito dall’azienda senza alcun onere per l’Amministrazione comunale”.

Le dichiarazioni del vicesindaco Fabrizio Manzulli

Ampiamente soddisfatto anche l’assessore allo Sviluppo Economico, Fabrizio Manzulli: “Abbiamo voluto che anche su questi nuovi parking boxes fosse riportato, oltre alle tradizionali informazioni turistiche, anche un QR Code che linkerà i turisti direttamente al sito tarantocapitaledimare.it, il portale turistico dell’Amministrazione Melucci, in modo che possano essere accolti al meglio trovandovi tutta una serie di informazioni e indicazioni sulla città”. Manzulli conclude affermando che questa iniziativa rappresenta a tutti gli effetti “l’idea alla base del progetto Ecosistema Taranto”.

Exit mobile version