Faggiano. Un borgo che conserva tutta la magia della sapienza di un tempo

Un paesino pugliese di soli 3.600 abitanti, appartenente all'Unione dei Comuni di Montedoro.

0
955

Di epoca Medievale, Faggiano fu una cittadina abitata originariamente dai monaci basiliani che in seguito alla persecuzione si rifugiarono nel territorio. Anche gli albanesi fu un popolo che la abitò.

Faggiano si trova in una zona collinare, un tempo circondata da folti boschi che poi, nel XIX secolo vennero eliminati del tutto.

Nel centro storico della cittadina di Faggiano sorgono numerose attrattive monumentali di interesse religioso fra cui la Chiesa Madre di Santa Maria Assunta, risalente al XIV secolo, la Chiesa Santa Maria del Carmine che si trova nella piazza centrale del paese, con le caratteristiche di una chiesa di rito ortodosso. Troviamo poi, della stessa epoca, la Chiesa del Rosario, poco distante. E’ più piccola della chiesa matrice e presenta le caratteristiche architettoniche delle chiese greche.

Lungo la strada che da Faggiano porta a Lizzano si trova la Chiesa di San Francesco di Paola, la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli e la Cripta di San Nicola.
In una località vicina, chiamata San Crisperi, si trova un Castello.

A 20 chilometri dal centro cittadino si può raggiungere il mare, per trascorrere del tempo in pieno relax e godere delle acque limpide; si chiama Marina di Lizzano un luogo incantevole dove un mare trasparente accoglie molti vacanzieri ogni anno.

Faggiano è famosa per il suo bellissimo Presepe vivente che nei giorni del Natale si anima ogni anno.
In estate, invece, il paese si riempie di allegria con canti grazie al famoso Festival della musica Jazz e i classici giochi dei rioni che permette a tutti di familiarizzare meglio.

Nel territorio, si produce del buon vino e un ottimo olio. L’artigianato è un settore sempre fiorente grazie alla lavorazione del tombolo dalle origini antichissime. Ancora oggi le ragazze amano realizzare il loro corredo ricorrendo alle donne che tramandando la tradizione del tombolo dalle nonne alle mamme, lo lavorano tuttora.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui