Taranto ospiterà il Festival della Cultura del Mediterraneo: cos’è

Il Festival della Cultura del Mediterraneo avrà luogo a Taranto, dopo l’incontro tra il MArTA e la fondazione L’isola che non c’è. In cosa consiste la rassegna.

festival della cultura del mediterraneo

TARANTO – Il Festival della Cultura del Mediterraneo diventa realtà a Taranto: l’idea, nata dall’incontro tra il MArTA e la Fondazione L’Isola che non c’è, prende sempre più quota, dopo l’incontro con l’artista Al Bano Carrisi e una delegazione del Centro internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei, formata da 13 Stati membri dell’organizzazione intergovernativa del Mediterraneo, e che ospita a Bari uno dei suoi quattro centri internazionali. Questo è quanto è stato rivelato da Eva Degl’Innocenti, direttrice del Museo di Taranto.

Il 20 maggio la conferenza stampa di presentazione del progetto

L’idea principale è quella di rilanciare l’idea di mediterraneità, avendo come punto di partenza la miscela di culture del mediterraneo e i principi di biodiversità. La Degl’Innocenti cita anche le “antiche civiltà ben rappresentate all’interno del Museo”, così come “il luogo del multiculturalismo, della circolazione e dello scambio di idee, della sapienza e delle tradizioni che ritroviamo nei reperti, nell’architettura, nella storia e nel patrimonio rurale e marittimo del nostro territorio”. Il prossimo appuntamento è atteso per il 20 maggio, giorno nel quale ci sarà la conferenza stampa di presentazione del progetto. Oltre a Eva Degl’Innocenti ci saranno anche i rappresentanti del CIHEAM Bari, della Fondazione L’Isola che non c’è e Al Bano Carrisi.