Se cercate un posto dove trascorrere con la famiglia delle ore di pieno svago e relax, siete nel posto giusto. Si trova a Ginosa Marina il Parco Avventura eco-sostenibile. Copre 20 ettari ed è posto all’interno di una Pineta poco distante dal mare. Ricca di vegetazione, permette di trascorrere delle ore piacevoli immersi nella natura.

Tutta la famiglia può trovare spunti di svago diversi, perché ci sono oltre 100 giochi sospesi tra gli alberi. Sono tracciati 13 percorsi diversi per difficoltà, adattati per i bambini, dai più piccoli a quelli più grandi e naturalmente anche per gli adulti più esperti.

Vi è lo spazio riservato al tiro con l’arco- Campo Robin Hood e dell’arrampicata sugli alberi- Tree Climbing.

Il personale qualificato è composto da professionisti in scienze motorie, sia laureandi che laureati che seguiranno ognuno nei vari percorsi naturali e nelle diverse attività ludico sportive organizzate, aiutandoli se hanno necessità.

Ogni settimana vengono organizzati giochi, gare e spettacoli e inoltre ci sono anche eventi sportivi e altre iniziative sono in fase di sviluppo per accontentare le esigenze di tutti e dare una completezza alle attività svolte.

Per le mamme con bambini piccoli esistono degli spazi appositi dove i bambini possono giocare e muoversi senza pericoli e i genitori si possono rilassare.

Vi sono campi sportivi come quello da beach soccer  e aree attrezzate, riservate alla zona  pic-nic, in cui è presente un barbecue di 3 metri e tavoli e sedie per poter pranzare o cenare comodamente.

La sera tutto si illumina a festa per restare fino a tardi a godere dell’aria salubre e della frescura, lontani dal caos cittadino e dall’afa estiva.

Due aree realizzate da poco tempo, riguardano il fitness e l’area relax, dove anche le persone più avanti con l’età trovano un momento di benessere e di pace.

E’ un luogo magico che fa scordare dello stress quotidiano accumulato e permette di rinvigorirsi nella mente e nel corpo.

All’interno del Parco possiamo trovare il Lago Salinella, piccolo lago costiero retrodunale, a ridosso della Torre Mattoni, che è una torre antisaracena costruita nel XVI secolo.