I presepi di Statte per promuovere il turismo e la cultura
Fonte web: pixabay di alsen

STATTE – Da oggi  e fino al 13 gennaio, la collezione dei presepi artistici dell’associazione Vivere Betlemme, sarà esposta nelle chiese di San Rocco, di San Biagio e del Purgatorio nella città di Matera.

I Presepi di Statte non sono solo tradizione e culto, con questa occasione si darà modo di promuovere anche la cultura e il turismo. 

Grazie alla collaborazione con la Fondazione Matera 2019, con il Parco Culturale Ecclesiale Terre di Luce e con il Museo Diocesano di Matera, è stata organizzata la mostra che permetterà ai presepi di essere ammirati da una larga sfera di persone.

I presepi di Statte sono tutti realizzati con la tecnica del Diorama e il più grande copre una superficie di 22 mq. Per l’occasione sono state messe a disposizione tre chiese del centro storico.

La partecipazione dei presepi nella programmazione di Matera 2019, è stata resa possibile grazie al Consigliere regionale Gianni Liviano e al Presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Salvatore Adduce.

Il Consigliere Liviano ritiene che questo evento sia un’occasione unica e irripetibile per promuovere il turismo e la cultura della Puglia a livello Internazionale.

Vuole cogliere l’occasione per promuovere anche la città di Taranto con delle iniziative e delle attività di promozione del territorio rivolte ai tanti turisti che interverranno all’evento di Matera.

Si augura che molti faranno visita alla città dei Due Mari per ammirare le bellezze del territorio, scoprire i tesori nascosti e naturalmente le bontà culinarie.

Il Consigliere regionale coglie l’occasione per congratularsi con l’Associazione Vivere Betlemme, per i suoi capolavori e naturalmente anche con l’amministrazione comunale di Statte.

I Presepi di Statte meritano di essere conosciuti oltre che a livello regionale, anche a livello nazionale e questa occasione è davvero importante. L’amministrazione comunale di Statte si sente orgogliosa di poter promuovere l’artigianato artistico.

I presepi potranno essere visitati tutti i giorni, fino al 13 gennaio, dalle ore 18:00 alle ore 21:00. Il sabato e la domenica, anche di mattina dalle ore 10:00 alle ore 13:00.

Dal 24 dicembre fino al 6 gennaio anche i bambini potranno visitare i presepi, poiché l’accesso sarà consentito anche la mattina, tranne il giorno di Natale.