Massafra. Presentato il marchio “Terra delle Gravine” dal Sindaco Quarto

Sostenuto dal Ministero per i beni e le attività culturali - Interventi per la valorizzazione delle aree di attrazione culturale.

0
574
Massafra. Presentato il marchio
foto di Erica Vigna

Il Sindaco di Massafra Fabrizio Quarto ha presentato il marchio d’area della “Terra Delle Gravine”, al fine del rilancio turistico.

E’ stato realizzato all’interno della più ampia strategia di comunicazione culturale e turistica del progetto

“Terra delle Gravine tra sharing economy e turismo esperienziale”,

Vi hanno aderito 12 Sindaci dei comuni del territorio tarantino. Le città interessate sono Massafra, Castellaneta, Crispiano, Ginosa, Grottaglie, Laterza, Montemesola, Mottola, Palagianello, Palagiano, San Marzano, Statte.

All’incontro ha presenziato il consigliere regionale Marco Galante che ha augurato un buon lavoro, non facendo mancare nel futuro l’impegno e l’interlocuzione regionale.

Il Sindaco di Massafra ritiene che solo facendo rete si può creare una strategia di sviluppo turistico-culturale che possa valorizzare la Gravina.

La Gravina è un territorio straordinario, dalle caratteristiche uniche e che non possono essere trovate in nessun’altra parte del mondo.

I Sindaci si ritengono molto soddisfatti poiché questo marchio permetterà di essere riconosciuti ovunque dal punto di vista culturale e storico, geomorfologico e territoriale.

Il sindaco di Castellaneta, Gugliotti ha sottolineato l’importanza di essere coesi, per portare avanti con maggiore energia la propria impronta e potersi inserire in zone di forte interesse come il Salento.

Secondo il sindaco di Palagianello, Borracci, il “marchio” porterà benefici a tutto il territorio.

Il sindaco di Crispiano, Lopomo ritiene che l’unione di esperienze diverse e la collaborazione fra comuni daranno quel valore aggiunto per una maggiore crescita.

Secondo il sindaco di Ginosa, Parisi, bisogna lavorare con impegno sotto il simbolo delle gravine, per mettere in risalto le bellezze di questo territorio.

Il sindaco di Statte, Andrioli, invita tutti a valorizzare le bellezze naturali con una forza di volontà e un sano “egoismo”, finalizzato alla promozione del territorio.

Anche il sindaco di Mottola, Barulli è intervenuto sottolineando che questo marchio simboleggia una sorta di rivincita ed è frutto di emancipazione.

Altre personalità intervenute all’evento hanno sprecato delle parole positive nei confronti della Gravina, come l’assessore del comune di Grottaglie, Giovanni Blasi, e Marco Orsini, assessore di Palagiano.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui