Museo Archeologico Taranto: ecco il Giardino dei Giusti

Museo Archeologico Taranto: qui nascerà il Giardino dei Giusti con la piantumazione del primo albero, un ulivo simbolico. L’evento previsto per sabato 6 marzo.

Taranto, MArTA: concluso restauro della statua degli amanti

Museo Archeologico Taranto: qui, nella giornata di sabato 6 marzo, sarà piantato il primo albero di ulivo, che sigillerà l’intesa firmata tra il Museo Archeologico Nazionale della città pugliese e il Comitato Qualità della Vita. La giornata del 6 marzo non è casuale, visto che proprio in questa data è celebrata la Giornata dei Giusti dell’Umanità. Inoltre sarà solo il primo di una lunga serie di appuntamenti, visto che il MArTA e il CQV intendono programmare importanti iniziative in tal senso anche per i 6 marzo dei prossimi anni.

Museo Archeologico Nazionale di Taranto e Comitato Qualità della vita: l’accordo

In un comunicato pubblicato a seguito dell’accordo si legge che l’intesa è tra due realtà che “hanno sentito l’esigenza di mantenere viva e rinnovare la memoria di quanti, in ogni tempo e luogo, hanno fatto del bene salvando vite umane, si sono battuti in favore dei diritti umani durante i genocidi e hanno difeso la dignità della persona rifiutando di piegarsi ai totalitarismi e alle discriminazioni tra gli esseri umani”.

Potrebbe interessarti – Luoghi del cuore FAI: 2 bellezze di Taranto nella top 20

Primo ulivo dedicato a Khaled al-Assad

Il primo albero di ulivo sarà piantato nel Chiostro dell’ex Convento degli Alcantarini e intitolato all’archeologo Khaled al-Assad, ucciso nel 2015 dall’Isis per aver tentato di difendere i resti dell’anfiteatro di Palmira.