La Pinna Nobilis candidata a patrimonio Unesco: presentazione a Palazzo di Città

Il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e la consigliera comunale Carmen Galluzzo Motolese, presenteranno la candidatura della Pinna Nobilis al Patrimonio Unesco.

pinna nobilis

TARANTO – La Pinna Nobilis è uno dei principali simboli del mare di Taranto. Per questo motivo il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, in compagnia della consigliera comunale con delega ai Rapporti con le Istituzioni Culturali Terze, Carmen Galluzzo Motolese, hanno presentato la sua candidatura a Patrimonio Naturale Mondiale dell’Unesco nella mattinata di venerdì 15 ottobre a Palazzo di Città, presso il Salone degli Specchi. Per l’occasione è stata organizzata un’apposita conferenza stampa di presentazione del progetto di candidatura.

Pinna Nobilis: cos’è

La Pinna Nobilis, nota anche come cozza penna o nacchera, è il più grande mollusco bivalve del Mediterraneo, che può arrivare fino a 1 metro di lunghezza e che, vista la sua capacità di assorbire sostanze inquinanti e patogeni, è usato anche come importante indicatore del livello di inquinamento marino. Tra i nomi presenti all’evento sono figurati anche Fernando Rubino e Giovanni Fanelli di IRSA-CNR e il presidente dell’Autorità Portuale Sergio Prete.