Torna la Settimana Santa a Taranto: anche il ritorno dei riti è normalità

Tornano i riti della Settimana Santa anche a Taranto dopo due anni di sospensione a causa della pandemia.

Riti settimana santa di Taranto

TARANTO – Dopo due anni di sospensione a causa del Covid, tornano anche a Taranto i riti della Settimana Santa. Dalle Processioni del Giovedì e del Venerdì Santo alla possibilità di ammirare l’Addolorata dal mare, un nuovo segnale di normalità si riaffaccia sul capoluogo jonico per le vacanze di Pasqua dopo due anni di pandemia. Inoltre l’intervento di restauro della facciata di San Domenico Maggiore è stato di recente concluso e il programma di eventi si fa ricco nella città dei due mari, tra tradizione, musica, sentimento religioso.

Il programma della Settimana Santa a Taranto

Le processioni di Giovedì e Venerdì Santo, promosse dalle confraternite del Carmine e di San Domenico, passeranno per le strade del borgo antico (giovedì) e nuovo (venerdì). La prima è la processione dell’Addolorata, la seconda quella dei Misteri, che durerà fino all’alba. Nella serata di giovedì, inoltre, è prevista la visita ai sepolcri dei perdoni, con i loro vestiti tradizionali, scalzi e incappucciati. Durante le processioni saranno attive anche le bande, che suoneranno le marce funebri tipiche della Settimana Santa. Per la domenica delle Palme (10 aprile) sono attese le gare per l’assegnazione dei simboli e delle poste dei Misteri e dei Sepolcri ai confratelli del Carmine, ma stavolta si svolgeranno presso la Concattedrale Gran Madre di Dio. Sempre restando dai confratelli del Carmine, la via Crucis di Quaresima avrà luogo in piazza Giovanni XXIII.

Leggi >> A Castellaneta tornano i riti della Settimana Santa: l’appuntamento

La mostra alla ex chiesetta della Madonna della Scala

Per esplorare a fondo i riti della Settimana Santa tarantina, sarà possibile visitare la collettiva “I luoghi e i Riti della Settimana Santa” presso la ex chiesa della Madonna della Scala (via Duomo, 187): la mostra è curata dall’associazione culturale Santa Maria della Scala. La si potrà visitare fino al 23 aprile, nei giorni feriali, dalle 17.30 alle 19.30 e in quelli festivi di mattina, dalle 10 alle 12. Chiusura prevista per mercoledì 13 aprile, mentre giovedì 14 è prevista l’apertura straordinaria dalle 17.30 alle 23.30.