Home Turismo Sirene di Taranto: restyling al via, quando saranno pronte

Sirene di Taranto: restyling al via, quando saranno pronte

Al via i lavori di restauro per le Sirene di Taranto, la scultura nata dal talento dello scultore tarantino Francesco Trani, che l’ha realizzata nel 2001.

Le Sirene di Taranto avranno il loro restyling. Nella giornata di sabato 13 febbraio 2021, infatti, l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio ha avviato le operazioni di recupero e risanamento delle due opere scultoree realizzate nel 2001 dall’artista tarantino Francesco Trani.

In questi 20 anni le due sculture, posizionate sulla scogliera della Darsena della Capitaneria di Porto in Mar grande, che rappresentano le sirene di Taranto sono state vittime delle intemperie naturali, oltre che dell’azione del mare e hanno pertanto un bisogno di risanamento.

Sirene di Taranto: al via il recupero, quando finirà il risanamento?

L’intervento rientra nel Piano Operativo Triennale 2020-2022 dell’AdSPMI in merito all’azione di rigenerazione del binomio Porto-Città, con l’obiettivo di garantire una sorta di continuità fisica e a livello di infrastrutture tra la zona portuale e l’intero territorio, dunque tra il porto e la città.

Si inizierà con una operazione di salpamento tramite gru su ponte, quindi si allestirà un cantiere di recupero presso l’area del Molo Sant’Eligio: qui saranno effettuati gli studi preliminari sull’opera, per poi procedere al risanamento vero e proprio per mano dell’artista. Al progetto di restyling parteciperanno anche altre realtà locali che aiuteranno con le attività di salpamento e la fornitura del materiale.

I lavori di restauro dovranno terminare entro la primavera, visto che si punta a ridare lustro alla Due Sirene proprio entro l’appuntamento del SailGP nel Mar Grande di Taranto, in programma il 5 e 6 giugno.

Exit mobile version