TARANTO – E’ ufficiale il riconoscimento per Taranto città d’arte, e la città va ad aggiungersi alla lista delle città italiane che hanno ottenuto questo valore aggiunto. A diffondere la notizia è il vicesindaco Valentina Tilgher, che afferma come la Città dei Due Mari è stata inserita nell’elenco dei comuni in seguito all’istruttoria condotta dalla Direzione Sviluppo Economico del Comune e ratificata dalla determina dirigenziale della Direzione Cultura.

Taranto città d’arte riconoscimento ambito e meritato

I requisiti richiesti per ottenere questo riconoscimento sono principalmente tre, ma la città ne ha addirittura quattro che le hanno consentito di accedere a pieno diritto al titolo. I requisiti di Taranto città d’arte sono: la presenza di edifici e complessi monumentali di grande interesse storico ed artistico, la presenza museale, la presenza di attività culturali come convegni, mostre e altro, la presenza di un’ampia offerta di servizi culturali. Questi quattro requisiti hanno permesso a Taranto di ottenere la definizione ampiamente meritata, con piena soddisfazione del comune.

Grande soddisfazione dell’amministrazione per il titolo Taranto città d’arte

In una nota emanata dall’assessore Tilgher si legge infatti che il lavoro attorno a questo argomento è stato grande e intenso, ma alla fine ne è valsa la pena. Il riconoscimento a Taranto città d’arte è una significativa espressione dell’attenzione rivolta dall’Amministrazione Melucci alla cultura ed alla sua valorizzazione, che proietta la città in una corretta prospettiva di territorio attrattivo proprio per le sue particolari radici che la rendono unica. Taranto con questo titolo diventa quindi città meta di turisti che accorrono per visitare chiese, monumenti, castelli e tutto quanto fa parte del territorio. Successivamente a questo annuncio sarà cura del comune aggiornare tutti i documenti per apporre l’onorificenza conferita alla città e renderla nota a tutti i visitatori.