taranto turismo al top
foto di repertorio di marcowakko

L’estate 2018 è giunta quasi al termine e la Coldiretti Puglia tira le somme dell’andamento turistico su tutto il territorio.

Le cose sono andate sicuramente meglio rispetto agli anni scorsi, Vi è stato un maggiore afflusso turistico con visite alle città d’arte, nei siti archeologici, nella gravina e nei musei, grazie anche alle numerose iniziative sul territorio.

Visite guidate ed escursioni notturne e diurne e attività didattiche per più piccoli hanno consentito a tutti di scegliere fra le diverse iniziative.

Delle iniziative sono state prese anche per i disabili che hanno potuto visitare siti sotterranei, grazie a video realistici, realizzati appositamente per loro.

I Sindaci hanno portato avanti campagne informative per rendere le spiagge più pulite e hanno messo in azione controlli a tappeto per prevenire la criminalità durante la movida.

Ciò che è piaciuto maggiormente al turista è stata l’ enogastronomia, il cicloturismo e il turismo all’aria aperta.

I numerosi agriturismi esistenti su tutto il territorio pugliese e del tarantino, sono ben attrezzati e il turista viene coccolato con tutti i servizi offerti. Ai visitatori stranieri e in particolare ai tedeschi, agli statunitensi e ai vacanzieri provenienti dall’America Latina e dall’Europa orientale, fa gola il buon cibo e i piatti tipici del territorio sono davvero apprezzati molto.

In queste aree rurali così ben attrezzate, vi sono attività per tutti con passeggiate a piedi e in bici, che permettono di godere della bellezza del paesaggio e visitare anche le zone incontaminate con numerosa fauna e flora.

La sera, nelle masserie riportate a nuova vita si organizzano percorsi di degustazione, eventi, ricevimenti e matrimoni.

Nel territorio molti prodotti sono divenuti il fiore all’occhiello del territorio e il turista che apprezza, ama assaggiare il vino DOC e i prodotti DOP come i pomodori e l’olio.

I prodotti alimentari che rappresentano la dieta mediterranea sono apprezzati in tutto il mondo.

Coldiretti ha attivato “Farmersforyou”, la prima app che consente al turista di conoscere i luoghi dove poter alloggiare, mangiare o addirittura acquistare prodotti direttamente dagli agricoltori con oltre 10mila riferimenti.