Il vero turismo è nelle facce dei lavoratori, dice la Cgil Taranto

Secondo il segretario della Cgil Taranto il vero volto della Puglia si trova nelle facce dei lavoratori del turismo: dal 14 luglio Maestranze arriva a Grottaglie.

turismo, taranto

Il vero volto della Puglia è nelle facce dei lavoratori del turismo. Questo il concetto espresso dal segretario di Cgil Taranto con delega al turismo, Giovanni D’Arcangelo. “Guardate in pieno viso le centinaia di guide turistiche, camerieri, bagnini, cuochi e receptionist che incontrerete durante le vostre vacanze”. A oggi la Puglia ha un potenziale turistico che in Italia è secondo solo alla Toscana, ma che ha ancora poche attenzioni. E per questo motivo tale tema sarà centrale nella seconda edizione di Maestranze, che quest’anno si terrà a Grottaglie il 14 luglio. Lo scorso anno il settore dedicato era quello tessile, quest’anno riguarderà il turismo di qualità.

Turismo di qualità e lavoratori stagionali: di cosa si parlerà il 14 luglio a Grottaglie

All’evento saranno presenti FILCAMS e Cgil Taranto: l’appuntamento è a Palazzo Episcopio, alle 17.30, mercoledì 14 luglio. Si parlerà anche di contratti e formazione, mentre D’Arcangelo scuote la testa di fronte alle vergognose accuse ai lavoratori stagionali che non si trovano perché preferiscono prendere i soldi senza far nulla. “Si è soltanto rotto lo strumento di un ricatto stagionale che permetteva spesso l’uso di manodopera disperata a cui venivano imposte forme di lavoro irregolari o nero, condizioni di lavoro insostenibili, ferie non pagate, riposi non concessi”. Il segretario parla anche dei problemi strutturali e infrastrutturali di Taranto, ponendo il focus soprattutto sui collegamenti stradali, ferroviari e aeroportuali deficitari. Problemi questi che vanno affrontati politicamente, per D’Arcangelo, anche grazie alle risorse che stanno arrivando.