TARANTO – In questo lungo ponte pasquale si è registrata una discreta affluenza turistica, favorita anche dalla possibilità di poter godere di più giorni di vacanza.

Secondo l’agenzia di promozione turistica regionale, Puglia Promozione, il territorio tarantino è un ottimo attrattore turistico per coloro che arrivano soprattutto dalla Russia e dagli Stati Uniti.

Dall’inizio di quest’anno, vi è stato un incremento significativo rispetto agli anni precedenti, e questo deve far ben sperare in uno sviluppo economico.

Si è registrato un incremento del 2% rispetto allo scorso anno

L’arrivo della bella stagione ha segnato il cambiamento, e ristoranti e alberghi ne stanno beneficiando e se questo è il risultato con l’arrivo della primavera, bisogna attivarsi in prossimità della prossima estate.

Le strutture ricettive e le guide turistiche sono a lavoro per soddisfare le esigenze dei vacanzieri che sono in giro per la città, tra vecchia e nuova, in questo lungo ponte si Pasqua che si protrarrà fino al primo di maggio.

I presidenti Angelo Basile e Cosimo Miola, rispettivamente di Federalberghi e Imprese dell’Ospitalità extra alberghiera di ConfCommercio, stanno notando una risposta confortante da parte dei visitatori che apprezzano l’offerta turistica.

Sono affascinati dalla bellezza del territorio e chi è stato presente ai riti Pasquali, ha provato un grande coinvolgimento e delle forti emozioni durante le processioni del Giovedì e del Venerdì Santo.

Angelo Basile e Cosimo Miola sostengono che i riti rappresentano un’attrazione turistica che andrebbe valorizzata, con iniziative diverse nel corso dell’anno.

Il Museo MarTa ha riscosso molto successo con l’interessante iniziativa della mostra “Mitomania” che ha permesso di scoprire dei pezzi di valore storico e culturale mai visti, oggetto di furto e che sono stati recuperati dai Carabinieri.

L’azienda di promozione turistica conferma che i massimi attrattori di Taranto sono la ricchezza del patrimonio artistico e culturale, la cucina tradizionale e il clima mite che consente di visitare la città in ogni mese dell’anno.